Udinese, Tudor: “Abbiamo pochi punti rispetto al nostro potenziale. Musso? Un fenomeno”

Udinese Tudor
Tudor a caccia di punti salvezza sfida l’Inter di Spalletti

L’Udinese costringe l’Inter al pareggio. Tudor esce dal Friuli senza subire gol e crede ancor di più nella salvezza malgrado un calendario difficile.

L’Udinese trova un punto d’oro in chiave salvezza, di fronte l’Inter in formato Champions ma la differenza non si è vista troppo. I friulani hanno messo in difficoltà gli uomini di Spalletti, al punto da non subire alcun gol. Merito anche di un Musso in versione saracinesca che ha saputo mantenere la porta inviolata, soprattutto nel forcing finale degli ospiti. 0-0 e tanta fiducia in Friuli per una salvezza tutt’altro che impossibile. Il commento del tecnico friulano:

COMPLIMENTI AI RAGAZZI“No, io sono contento. Ho visto buona intensità e voglia di fare, i ragazzi hanno dato tutto. Un punto così dà fiducia. Complimenti ai miei”.

CALENDARIO TOSTO“Lo sapevo che avevamo un calendario difficile, abbiamo fatto bene sinora. Le ultime tre giornate sono importanti, dobbiamo prendere le cose buone. Contro l’Inter è normale soffrire, diciamo che va bene così”.

MANCA L’ULTIMO PASSAGGIO“Sì ho concesso qualcosa, ma volevo confermare la formazione che avevamo fatto contro l’Atalanta. Poi ci siamo messi a tre, è normale primo tempo fare pressing con cinque giocatori. Ultimi dieci minuti più fatica e abbiamo chiuso così così, nel complesso ci manca solo l’ultimo passaggio per sbloccarci. Speriamo di farlo nel finale di stagione”. 

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie sportive >> CLICCA QUI

POCHI PUNTI, TANTO POTENZIALE“Il grande problema è che abbiamo fatto pochi punti rispetto alle nostre potenzialità. Non conta differenza casa e trasferta, questo punto ci dà fiducia. La squadra cresce e ci prepariamo bene”.

MUSSO, UNA CERTEZZA“Musso può arrivare ad alti livelli, sono contento che sia con noi. É tranquillo. Ha le doti per arrivare veramente in alto, in più si fa trovare sempre pronto: ha rispetto del gruppo, educazione ed affidabilità. Nella mia carriera ho avuto a che fare con grandi portieri, quindi le peculiarità di Musso le riconosco senza dubbio”.

Impostazioni privacy