Home Calcio Chelsea: tifoso disabile di nove anni curato dopo bomba carta a Liverpool

Chelsea: tifoso disabile di nove anni curato dopo bomba carta a Liverpool

CONDIVIDI

Liverpool Chelsea

Donte Patterson-Stanley, piccolo sostenitore del Chelsea, era nel settore ospiti di Anfield Road con sua madre e sua sorella quando è stato lanciato l’oggetto fumante

Un fan del Chelsea disabile di nove anni, è stato sottoposto a cure mediche dopo il lancio di una bomba carta da parte dei tifosi del Liverpool. È successo nel corso del match di Premier League tra blues e reds.

Una vicenda su cui la polizia sta indagando. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, sembra che l’oggetto sia stato gettato nel settore occupato dai tifosi londinesi (situati nella parte bassa di Anfiel Road) da parte dei supporters del Liverpool.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sul meglio delle notizie di Sport >> CLICCA QUI

Il racconto della mamma del bambino tifoso del Chelsea

Agghiacciante la testimonianza della madre, sconvolta per l’accaduto: “Poco dopo che la bomba fumogena è stata gettata nella parte opposta, gli occhi di mio figlio sono subito diventati rossi e iniziato ad avere prurito. Tossiva e starnutiva senza sosta”.

Poi prosegue nella ricostruzione dei fatti: “Uno dei commissari si è avvicinato e mi ha chiesto se stava bene. Mi ha poi mandato i paramedici a dargli un’occhiata. Erano un po’ preoccupati per i suoi livelli di ossigeno. Per cercare di aprire le sue vie aeree gli hanno prontamente prestato soccorso. Mio figlio ha bisogni speciali visti i suoi problemi. È stato un po troppo per lui. Non ha capito cosa stava succedendo, e di conseguenza è diventato molto ansioso”.

Una vicenda abbastanza insolita per il calcio inglese, ormai sempre più privo di episodi di intemperanza. Fortunatamente non ci sono state gravi conseguenze.

LEGGI ANCHE Premier League: Salah “yoga” bene e segna pure! Reds primi