Juventus, Allegri: “L’Italia non migliorerà mai. Certe dichiarazioni andrebbero evitate…”

Allegri parla dopo Atalanta-Juventus
Allegri e Gasperini

La Juventus si ferma a Bergamo. Contro l’Atalanta, all’Atleti Azzurri d’Italia, finisce 2-2. Decisivo l’ingresso di Cristiano Ronaldo per il pareggio.

Boxing Day complicato per la Juventus. All’Atleti Azzurri d’Italia la squadra bianconera va in vantaggio subito, però poi c’è la reazione dell’Atalanta che prima pareggia e poi va in vantaggio (doppietta di un grande Duvan Zapata). Nel frattempo però la Vecchia Signora è rimasta in dieci per l’espulsione per doppio giallo di Rodrigo Bentancur. Massimiliano Allegri ha messo allora in campo Cristiano Ronaldo, il quale, nell’arco di pochi minuti, ha trovato la rete del definitivo 2-2. Il tecnico della Juventus ha commentato a Sky Sport il match:

> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport > > CLICCA QUI

LA PARTITA – “Non sono di buon umore, mi girano molto le scatole. La squadra ha fatto un buon primo tempo, Zapata è stato bravo a fare il primo gol. Potevamo raddoppiare. Sapevamo che era difficile e che c’era da battagliare. Siamo rimasti in dieci e alla fine abbiamo avuto anche l’occasione di vincere. E’ un bel risultato contro una squadra forte. Senza Pjanic c’era bisogno più di qualità dietro e quindi ho messo Bonucci. Khedira ha fatto un buon rientro, anche Bentancur ha giocato bene. Dispiace perché dovevamo vincere e non ci siamo riusciti. Dobbiamo preparare al meglio per la Sampdoria“.

FURIA ALLEGRI – “Non parlo mai degli arbitri. Banti ha arbitrato bene. Poi però succedono cose fuori dal campo, si parla tanto del comportamento, poi ci sono dichiarazioni pesanti verso gli arbitri dei dirigenti e permettetemi che ogni tanto posso arrabbiarmi anche io. Dobbiamo lavorare duro per vincere il campionato. Mi dispiace, sono amareggiato per tutto, però può capitare. Ero più nervoso del solito perché non sono abituato a giocare dopo Natale. In Italia non si migliorerà mai, questo è grave“.

MESSAGGIO A DE LAURENTIIS? – “Non è elegante fare certe dichiarazioni e dispiace. Io non parlo degli arbitri. Se mi mettessi a fare dichiarazioni, scoppierebbe un po’ di casotto. In Italia viene concesso tutto e di più. Sabato abbiamo vinto una partita sull’equilibrio, per cosa? Non è che perché abbiamo vinto passano certe fuori dal normale… Se vogliamo migliorare in Italia, ma è difficile, ci vuole molta eleganza. Non mi sembra giusto. Non c’è nessuna voglia da parte di tutti di migliorare il nostro calcio“.

LEGGI ANCHE – Sampdoria, striscioni dei tifosi contro Ferrero: “Sei ai titoli di coda!”