Home Formula 1 F1, Montezemolo punge Vettel: “Hamilton sulla Ferrari avrebbe vinto”

F1, Montezemolo punge Vettel: “Hamilton sulla Ferrari avrebbe vinto”

CONDIVIDI

luca cordero di montezemolo f1 formula1

Formula 1, Montezemolo elogia Hamilton e punzecchia Vettel.

Luca Cordero di Montezemolo è stato presidente della Ferrari dal 1991 al 2014 e ha vinto tanto in Formula1. Sei titoli piloti e sette costruttori. L’ultimo ciclo vincente della scuderia di Maranello è avvenuto sotto la sua presidenza.

Il 2018 sembrava l’anno giusto per il ritorno del Cavallino Rampante davanti a tutti in F1. Ma ancora una volta la Mercedes e Lewis Hamilton si sono dimostrati superiori. Sebastian Vettel ha lottato per il titolo fino a un certo punto della stagione. Poi, tra errori e maggiore competitività della concorrenza, si è dovuto arrendere. C’è chi incolpa il pilota tedesco del mancato successo della Ferrari.

-> Se vuoi restare aggiornato su tutte le notizie della Formula 1 CLICCA QUI

Montezemolo è tra coloro che credono che la scuderia di Maranello quest’anno avrebbe potuto vincere. Intervistato su Rai Gr Parlamento ha dichiarato: «Penso che, con Hamilton alla guida, la Ferrari quest’anno avrebbe vinto il Mondiale. In questa stagione Lewis ha fatto la differenza, ha fatto la più bella annata da quando corre. Anche lui è un ragazzo che ha i suoi momenti di debolezza e va un po’ in crisi, però io credo senz’altro che l’Hamilton di quest’anno con la Ferrari avrebbe vinto. Non lo dico per sminuire Vettel, ma Lewis nel 2018 è stato veramente straordinario, anche se Vettel ha tutte le capacità di potersi rifare con una macchina competitiva».

L’ex presidente della Ferrari è convinto che, con Hamilton al posto di Vettel, ci sarebbe stato un nuovo trionfo rosso in Formula 1. Difficile dire se sarebbe stato effettivamente così, però la cosa certa è che l’inglese è uno che sbaglia meno di Seb. E Montezemolo ha sottolineato anche questo aspetto: «Vettel ha fatto degli errori forse decisivi per il Mondiale. Anzi, tolgo il forse. Però bisogna fare di tutto per tenerlo carico, perché è un pilota di primissimo ordine. Adesso vive un normale momento di frustrazione non avendo vinto il mondiale in questi anni». Vedremo se il team italiano avrà modo di rifarsi nel 2019, quando nel box ci sarà anche un giovane talento affamato di vittorie come Charles Leclerc.

 

Leggi anche -> Formula 1, Leclerc: “In Ferrari dovrò imparare. Vettel è un campione”

Matteo Bellan