Premier League, finale al cardiopalma: City e Arsenal si giocano il titolo all’ultima giornata

Domenica andrà in scena l’ultima giornata di Premier League con Manchester City e Arsenal ancora in lotta per la vittoria finale.

Manchester City e Arsenal
Manchester City e Arsenal, le due squadre si giocano la Premier all’ultima giornata (Sportnews.eu)

Si prospetta un finale esplosivo in Premier League. Ieri si è disputato il recupero fra Manchester City e Tottenham, vinto per 2-0 dalla formazione di Pep Guardiola grazie ad una doppietta del centravanti Haaland, capocannoniere del campionato a quota 27 reti.

I Citizens, campioni in carica della Premier, ad un solo turno dalla bandiera a scacchi, sono balzati in testa alla classifica scavalcando l’Arsenal ora a due lunghezze di distanza. La vittoria del titolo, dunque, si deciderà all’ultima giornata, in programma domenica pomeriggio. Una sfida a distanza fra le due contendenti che da un’intera stagione stanno lottando per alzare il trofeo al cielo.

Premier, la vittoria del titolo si decide all’ultima giornata: lotta tra City e Arsenal

Manchester City e Arsenal
Manchester City e Arsenal, cosa accade in caso di arrivo a pari punti (Sportnews.eu)

Ieri sera, grazie a due reti, una delle quali su calcio piazzato, di Haaland, il Manchester City ha battuto il Tottenham nel recupero della 34esima giornata di Premier League. Un successo molto importante che ha permesso alla società allenata da Pep Guardiola di salire in cima alla classifica a quota 88 punti, due in più rispetto a quelli ottenuti sino ad oggi dall’Arsenal. Fuori dalla corsa per la vittoria finale, da qualche settimana, il Liverpool.

I Reds, in terza posizione con 79 punti, hanno ottenuto solo 5 punti nelle ultime 4 gare dicendo addio definitivamente alla corsa per il titolo. A giocarsi il trofeo, dunque, i Gunners ed il Manchester City che negli ultimi 6 anni ha trionfato ben 5 volte. L’ultima vittoria in casa Arsenal risale, invece, alla stagione 2003-2004.

Si deciderà, dunque, tutto negli ultimi 90 minuti. Domenica alle 17, i Citizens ospiteranno al City of Manchester Stadium il West Ham, nono in classifica. In contemporanea, all’Emirates Stadium di Londra andrà in scena la sfida tra Arsenal ed Everton (15°). Considerata la distanza in classifica, al City basterebbe vincere l’incontro di domenica o fare lo stesso risultato della formazione di Arteta per portare in bacheca il 10° titolo della sua storia.

Cosa accade in caso di arrivo a pari punti?

Se le due squadre, però, dovessero arrivare a pari punti, dunque, con un pareggio a Manchester ed un successo dell’Arsenal, si dovrà tenere conto del regolamento previsto dalla Federazione calcistica inglese. Il primo criterio è quello della differenza reti (al momento Arsenal +61, Manchester City +60), successivamente si tiene conto delle marcature realizzate in campionato (ad oggi Manchester City 93, Arsenal 89), poi dei punti conquistati negli scontri diretti fra le due società (Arsenal 4, Manchester City 1). Infine, l’ultimo criterio è quello delle reti in trasferta negli scontri diretti (Arsenal 0, Manchester City 0).

Dato che il primo parametro è quello della differenza reti, in caso di pareggio del City e vittoria dei Gunners, il titolo andrebbe alla formazione di Arteta.

Impostazioni privacy