Stai allenando la forza o la resistenza? Quali sono le differenze e i benefici

Vi allenate da parecchio ma non avete ancora capito quale sia la differenza tra forza e resistenza? Andiamo a scoprire più nel dettaglio di cosa stiamo parlando.

Nella vita di tutti i giorni, soprattutto con gli impegni sempre dietro all’angolo, è molto difficile dedicare il proprio tempo all‘esercizio fisico (vuoi migliorare la tua forma fisica? 3 esercizi). Proprio per questo motivo quel poco tempo che possiamo dedicare all’esercizio fisico deve essere un tempo di qualità. spesso si è portati a pensare che l’esercizio fisico sia diviso in aerobico ed anaerobico.

In parole più semplici, si allena la resistenza, attraverso sport come la corsa, l’ellittica oppure il nuoto, oppure la forza genericamente attraverso il sollevamento dei pesi. Ma andiamo a scoprire più nel dettaglio qual è la differenza e qual è il giusto allenamento da fare.

Qual è la differenza tra forza e resistenza

sport
Donna che si allena(Sportnews.eu)

Parlando più nello specifico si può definire la forza del muscolo come quella forza che è in grado di vincere una resistenza, sollevando un peso. Proprio per questo motivo esiste sia una forza massimale, forza resistente w forza agile.

La forza massima altro non è che il peso massimo, capace di essere sostenuto dai propri muscoli. Altro non è che il carico massimo per eseguire nel modo migliore una ripetizione. Per quanto riguarda la forza resistente, è che la capacità di resistere ad un 30% in più della forza massima.

La forza rapida, invece, è la capacità di vincere le resistenze nel modo più veloce possibile. Da tutti questi concetti si evince che un allenamento aerobico e uno anaerobico sono molto diversi tra di loro.

Infatti, mentre il primo trae energia dalle riserve di zucchero presenti nel corpo sotto forma di glicogeno e che, una volta consumatesi, vanno ad intaccare i depositi adiposi, sfruttando l’ossigeno.

L’altro, invece, non sfrutta ossigeno e ha bisogno di una quantità più elevata di energia nel più breve tempo possibile. Da ciò si evince che, mentre per l’allenamento aerobico bisogna lavorare per più minuti, nell’allenamento anaerobico l’allenamento è molto più veloce.

Per allenarsi nel migliore dei modi, bisogna utilizzare tutti e due i sistemi di allenamento. Infatti si può trarre giovamento se si inizia attraverso una seduta dei pesi, quindi di un allenamento anaerobico che va a consumare le scorte di glicogeno in eccesso, avendo bisogno di più energia in poco tempo.

I vantaggi dell’allenamento aerobico

Dopodiché si può concludere l’allenamento in modo aerobico attraverso la corsa oppure il nuoto oppure la marcia, in modo che, essendo le riserve di glicogeno ormai ridotte all’osso dall’allenamento precedente, l’organismo sia costretto ad intaccare i depositi adiposi per ricavare energia.

In questo modo, si avrà anche un dimagrimento, oltre che un allenamento efficace. Se si vuole mettere su massa muscolare, l’allenamento migliore è sicuramente quello anaerobico che permette al muscolo di svilupparsi attraverso lo sforzo muscolare.

Tuttavia questi due allenamenti vanno quasi a braccetto. Quelli aerobici vanno a migliorare sicuramente la resistenza, quindi il sistema cardiovascolare, che permette un allenamento migliore dell’allenamento anaerobico.

Infatti l’allenamento anaerobico è un allenamento che, in breve tempo, sfrutta la forza massimale. Proprio per questo motivo bisogna avere una certa resistenza per effettuarlo nel migliore dei modi.

Impostazioni privacy