Pausa dallo sport: perché è importante prendersela, e ogni quanto pianificarla

Ogni tanto prendersi una pausa dallo sport può far bene sia al corpo che alla mente: scopriamone i motivi e come pianificarla.

Fare una pausa
Prendersi una pausa dallo sport può migliorare le nostre prestazioni (Sportnews.eu)

Nel mondo di chi fa sport esistono due estremi opposti: da una parte c’è chi lo fa per dovere, sapendo che l’attività fisica è necessaria per mantenersi in salute più a lungo o per recuperare la forma fisica. Dall’altra c’è chi lo fa per passione e non vorrebbe rinunciarvi per nulla al mondo. Eppure prendersi una pausa dallo sport, ogni tanto, fa bene a tutti, anche agli atleti più convinti e a coloro che temono che perderanno irrimediabilmente massa muscolare.

A tal proposito è bene partire da un presupposto: alcuni studi hanno dimostrato che i nostri muscoli sono dotati di una sorta di memoria. In particolare i movimenti ripetuti vengono immagazzinati dalle cellule muscolari e, anche col passare degli anni o dopo un lungo (o breve e medio) periodo di inattività, è possibile riprodurre quegli stessi movimenti senza difficoltà.

Soffri di sovrallenamento? Ti serve una pausa dallo sport

Ragazza circondata da frutta e verdura
Il recupero dopo uno sforzo fisico deve essere considerato parte integrante della nostra routine di allenamento (Sportnews.eu)

Vi sono inoltre altri buoni motivi per prendersi una pausa dallo sport ogni tanto, primo tra tutti evitare il rischio di sovrallenamento. Tale condizione si verifica quando non diamo al nostro corpo il giusto tempo per il recupero dallo sforzo fisico. I suoi sintomi e conseguenze più evidenti sono affaticamento costante, perdita di massa muscolare o acquisto di peso.

Rinunciare volontariamente all’allenamento, in questi casi, può rendere le prestazioni migliori sul lungo termine, proprio perché staremo fornendo all’organismo il giusto tempo di recupero, che deve essere considerato parte integrante delle nostre routine di allenamento, così come una dieta equilibrata e ricca di proteine, i “mattoni” dei nostri muscoli!

Dedica del tempo ad altre attività

Bisogna poi considerare alcuni fattori psicologici, in particolare evitare di cadere nell’abitudine e dedicare del tempo e dello spazio mentale ad altre attività. Chi fa sport quotidianamente, infatti, rischia di cadere schiavo della routine e di ritrovarsi a fare allenamento senza la giusta motivazione o passione, ma solo per abitudine.

Staccare per qualche settimana e dedicarsi a rilassare mente e corpo, magari impegnandosi in nuove attività, può farci tornare in palestra più carichi che mai! Facciamo l’esempio delle ferie estive: quelle 2 o 3 settimane sono l’occasione perfetta per mettere in pausa i propri allenamenti e concedersi relax fisico e mentale totali. E se proprio non riuscite a stare fermi sul divano, provate con attività posturali o meditative, buone abitudini da inserire nella nostra vita quotidiana.

Laureata in moda e appassionata di viaggi e culture dal mondo, mi piace sviscerare le questioni e arrivare dritta al nocciolo