Lutto in NBA, morto l’assistente di Steve Kerr: aveva scoperto Jokic

Dramma nel basket americano per l’improvvisa scomparsa di Dejan Milojevic dei Golden State Warriors prima della gara con gli Utah

Scomparsa Dejan Milojevic NBA Steve Kerr
Dejan Milojevic-(Sportnews.eu)

Improvviso lutto negli Stati Uniti, dove è scomparso il giovane assistente del tecnico dei Golden State Dejan Milojevic. Dramma che sta sconvolgendo l’intero panorama del basket americano e mondiale con messaggi di affetto e cordoglio che provengono da ogni angolo del pianeta.

I Golden State erano a Salt Lake City, per preparare il match contro gli Utah e la squadra era raggruppata in una cena, poi l’improvviso malore che ha colpito Milojevic he poi ha causato il conseguente infarto e la tragica morte.

Inutile la corsa all’ospedale dove il 46enne è morto mercoledì mattina nonostante i tentativi dei medici con gli gli sforzi salvavita.

Milojevic colpito da un infarto

Scomparsa Dejan Milojevic NBA Steve Kerr
Steve Kerr tecnico dei Golden State-(Sportnews.eu)

L’allenatore dei Golden State, Steve Kerr è sotto shock dopo la scomparsa del fidato assistente che era diventato oltre che collega anche un ottimo amico e confidente.

Il match infatti tra gli Utah e i Golden State Warriors è stata rinviato a data da destinarsi, con la grande vicinanza degli avversari dopo questa drammatico episodio.

Ma cosa è successo precisamente a Dejan Milojevic? Da come si evince sembra che sia stato colpito da un infarto improvviso. Eppure l’assistente, non aveva dato segnali di malessere che potevano far pensare ad una morte improvvisa.

Dejan Milojevic è stato un atleta di basket professionista per 15 anni, soprattutto nel suo paese natale, la Serbia, grande fucina di talenti di basket. Era soprannominato “Charles Barkley serbo” ed ha avuto la capacità di scovare un campione come Nikola Jokic.

Steve Kerr: “Siamo tutti devastati”

Il tecnico dei Golden State Steve Kerr ha rilasciato un comunicato ufficiale dopo la tragica notizia che ha colpito la squadra: “Siamo assolutamente devastati dalla scomparsa improvvisa di Dejan” – dice Kerr – “È stato un fulmine a ciel sereno. Eravamo tutti riuniti a mangiare e a preparare la gara con Utah.”

“Questo è un colpo scioccante e tragico per tutti coloro che sono associati ai Golden State ed è un momento incredibilmente difficile per la sua famiglia, i suoi amici e tutti noi che abbiamo avuto l’incredibile piacere di lavorare con lui”. 

Dopo aver terminato la sua carriera come giocatore di basket, Dejan Milojevic dovette ritirarsi prematuramente per dei problemi al ginocchio.

Ma non si diede per vinto ed iniziò la sua trafila per poter presto diventare allenatore di basket, nacque così un solido legame con Steven Kerr, quando entrò a far parte dello staff dei Golden State Warriors.

Impostazioni privacy