Max Verstappen, il retroscena sul suo esame di guida: svelato l’insospettabile segreto

Il retroscena di Max Verstappen, una storia vera sul suo esame di guida, sulla sua patente di guida e sulla super licenza.

Max Verstappen premiazioni FIA
Max Verstappen: il pilota racconta il suo esame di guida (Sportnews.eu)

Max Verstappen, il campione in carica della Formula 1, racconta del suo esame di guida regalandoci particolari unici sulla storia del pilota. Il pilota tre volte campione ci regala uno spaccato della sua vita unico che lascia tutti alquanto interdetti ed incuriositi. Dalla patente speciale alla patente per la guida in strada, l’esame e le sue intenzioni. Ecco la storia raccontata dal campione di Formula 1 Max Verstappen.

Max Verstappen: ecco la storia del suo esame di guida

Max Verstappen in tuta
Dalla super licenza alla patente di guida: la storia di Max Verstappen (Sportnews.eu)

Prendere la patente è un passaggio che tanti 18enni affrontano come prima grande prova di valutazione fuori scuola. Un passaggio sociale che segna il cambio alla maturità. Un documento che ci permette di guidare e di iniziare a costruire quella indipendenza che poi costituisce un giovane da un adulto. Un valore sociale che ruota attorno, anche, nella cultura motoristica, definendo l’acquisizione della patente come punto di svolta della vita degli individui. Come succede per noi, vale anche per i piloti che, però, devono prendere due patenti: la super licenza e la patente stradale. Quando parliamo di super licenza ci riferiamo a quella patente che viene rilasciata ai piloti per correre in pista.

Questo vale per tutti i piloti, quindi anche per i genitori di Max Verstappen, entrambi piloti che, però, a differenza del figlio, non hanno lasciato lo stesso segno nella storia del motorsport. Si ricorda la madre Sophie Kumpen, pilota di successo nelle categorie inferiori, la quale l’abbiamo vista correre al fianco di piloti di livello come Button e Fisichella. Un talento trasmigrato dalla madre e dal padre verso il figlio, portandolo al terzo titolo di fila, eguagliando piloti come Senna e superando piloti come Hakkinen e l’ancora attivo e competitivo pilota Fernando Alonso.

Patente di guida e super licenza: la storia di “super Max

Ma quindi cosa è successo con l’esame della patente per Max Verstappen? Una storia curiosa che ci rimane impressa sin dalle sue origini. Infatti il pilota non ha conseguito prima la patente di strada e poi la super licenza, ma, al contrario, ha preso prima la super licenza e poi, successivamente, ha svolto l’esame per la patente di guida. Un paradosso che non è successo a molti piloti nella storia della Formula 1.

Superato questo primo aneddoto, si ricorda il racconto che fece il pilota della sua esperienza d’esame. Una serie di errori di precedenze hanno messo a rischio il suo esame che, però, riuscì comunque a passare, forse per i nomi dei genitori o per alcune parole poste nel modo giusto. Sicuramente rimane interessante notare come sia stato maggiormente difficile per il pilota conseguire l’esame della patente dopo aver guidato, originariamente, solo in contesti sportivi. Un dettaglio non scontato che ha messo, sicuramente, in difficoltà, inizialmente, il campione di Formula 1.