Ribaltone in Formula 1: “Sta per andare in Ferrari”

Spunta una clamorosa indiscrezione, datata quasi 10 anni di un possibile passaggio di un pilota mai avvenuto alla Rossa

Indiscrezione Ferrari arrivo Newey
Adrian Newey-(Sportnews.eu)

Come dice la canzone in Cenerentola: “I sogni son desideri” ebbene, nel mondo della Formula 1, quanti piloti avrebbero voluto lottare e correre per una delle scuderie più importanti, ossia la Ferrari?

La Rossa, elegante già nel suo colore che non vince un Mondiale da un bel po’ di tempo, sta cercando di risolvere in maniera positiva i contratti con Charles Leclerc e Carlos Sainz, che appare quello più difficile. Fred Vasseur intanto cerca un possibile erede di Sainz.

Intanto, spuntano rivelazioni di circa 10 anni fa che riguardano l’ex pilota britannico Adrian Martin Newey, ora ingegnere alla Red Bull.

La rivelazione di Horner

Indiscrezione Ferrari arrivo Newey
Christian Horner-(Sportnews.eu)

La Red Bull, quest’anno ha trionfato per la terza volta di seguito sia al Mondiale piloti con un Max Vertsappen spaventoso, che nella classifica delle scuderie.

Il team anglo-austriaco appare come quello più preparato ed ancora più competitivo, grazie anche alla preparazione ed all’esperienza di ingegneri e tecnici dei paddock.

Ed ecco che il team manager Christian Horner, rivela un piccolo segreto, che però poteva cambiare la storia della Ferrari: “Nel 2014, Adrian Newey, fu molto vicino ad accettare la proposta della Ferrari. Probabilmente i Mondiali sarebbero stati diversi, ma non lasciò la Red Bull”. 

Il ciclo vincente della Red Bull

Dopo questa rivelazione, i fan più sfegatati della Ferrari sono rimasti alquanto delusi, visto che grazie alla competenza di Newey probabilmente la Rossa poteva anche ottenere qualche vittoria in più.

Ma l’ex pilota britannico, accettò di restare alla Red Bull. Ecco ancora le parole di Christian Horner: “Adrian Newey, dopo il fallimento del 2014 fu molto vicino all’addio. Mancava poco che firmasse per la Ferrari. Poi improvvisamente cambiò idea. Voleva restare nella sua nazione e restare vicino la sua casa”.

Poi Horner continua: “Adrian Newey, anche nel 1993 fu molto vicino a firmare un contratto con la Ferrari, quando c’era Jean Todt. Ma anche allora ci ripensò”. 

Adrian Newey, è considerato come un vero mago dei pneumatici e dell‘aerodinamica delle monoposto. L’aerodinamica, il problema principale della Rossa in questo Mondiale.

Tanti i test effettuati con le riduzione degli alettoni per far scorrere meglio la vettura sui manti stradali, che però hanno disatteso le aspettative.

Intanto, Newey, grazie alle costruzioni delle due RB18 e poi della RB19 sta continuando ad ottenere trionfi con la Red Bull e probabilmente l’auto inglese partirà da favorita anche per ila prossima stagione.

Impostazioni privacy