Bevi un bicchiere d’acqua dopo il caffè? Spiegato finalmente cosa accade al tuo corpo

Una domanda che molti si saranno posti quella se l’acqua vada consumata prima o dopo il caffè: cosa dice la scienza in merito.

Caffè acqua
Caffè, bere l’acqua prima o dopo? (Sportnews.eu)

Sappiamo bene, che in Italia il caffè rappresenta l’occasione giusta per incontrare amici o parenti, ma anche per prendersi una pausa dal lavoro. Innumerevoli le persone che non riescono a cominciare la giornata senza prima averne bevuto una tazzina.

Una domanda che spesso si saranno posti gli amanti di questo prodotto è quella che riguarda l’assunzione di acqua: è meglio consumare acqua prima o dopo il caffè? Sul punto si è espressa la scienza che ha fornito una risposta al quesito.

Caffè, bere acqua prima o dopo? La risposta della scienza

Caffè acqua
Caffè, quando bere l’acqua secondo la scienza (Sportnews.eu)

Il caffè è uno dei prodotti più consumati in tutto il mondo. Si stima che questa bevanda sia seconda solo all’acqua per consumo con circa 1,6 miliardi di tazze bevute quotidianamente nell’intero Pianeta. C’è chi preferisce accompagnarlo con del latte, o chi ama gustarlo insieme ad un dolcetto.

Sono numerosi gli studi condotti sul prodotto in questione, tra questi alcuni riguardano l’assunzione di acqua in concomitanza con il caffè. Tanti sono quelli che, difatti, si sono chiesti se sia meglio bere acqua prima o dopo il consumo di questa bevanda. Secondo la scienza, in prima battuta bere acqua subito dopo aver consumato una tazzina del caffè elimina il sapore di quest’ultimo sciacquando le papille gustative: per mantenere il sapore sarebbe consigliato, dunque, bere prima l’acqua. Inoltre, soprattutto al mattino, bevendo acqua prima del caffè si prepara l’organismo all’assunzione di caffeina così da favorire la digestione e ridurre l’insorgenza di eventuali bruciori di stomaco.

Il consumo dell’acqua dopo il prodotto tanto amato avrebbe, però, anche degli effetti positivi: contrasta la formazione di macchie sui denti e previene l’alitosi eliminando gli odori sgradevoli che potrebbe lasciare in bocca la bevanda. Inoltre, può rivelarsi utile per compensare gli effetti diuretici del caffè.

In conclusione, non c’è una risposta univoca al quesito, l’importante, secondo gli esperti, che il consumo di caffè sia accompagnato a quello dell’acqua che sia prima o dopo.

Caffè, i benefici del prodotto amato in tutto il mondo

Il caffè, al contrario di quanti in molti credono, ha diverse proprietà benefiche per il nostro organismo. Il prodotto, difatti, possiede proprietà antiossidanti e antinfiammatorie e, secondo quanto riferito da alcuni studi, funge anche da analgesico naturale per contrastare il mal di testa ed è in grado di ridurre la sensazione di fame.

Il consumo eccessivo, però, può avere delle conseguenze come disturbi intestinali, gastrite, ma anche palpitazioni ed insonnia. Secondo gli esperti, la dose quotidiana per una persona non affetta da determinate patologie non dovrebbe superare le 3-4 tazzine, ma questo varia da soggetto a soggetto. Il consiglio è sempre quello di chiedere un parere al proprio medico per quanto riguarda il consumo adeguato.

Impostazioni privacy