Ferrari, ancora una notizia scioccante: tifosi devastati dalla decisione del Team

Formula 1, ancora una notizia scioccante sulla Ferrari. Arriva l’ennesima decisione inaspettata, tifosi devastati.

Formula 1 tifosi devastati
La Ferrari in gara (Sportnews.eu)

Anche in questo 2023, la Ferrari ha sicuramente deluso le aspettative dei suoi numerosissimi tifosi: la Rossa non è mai stata competitiva e non ha lottato per il titolo. Il campionato manca ormai da più di 15 anni: un digiuno veramente lungo. Charles Leclerc e Carlos Sainz, va detto, stanno lottando con grande spirito: lo spagnolo ha vinto un Gran Premio (l’unico non Red Bull a riuscirci) mentre il monegasco continua a scioccare tutti in Qualifica conquistando pole position con facilità disarmante.

Nel frattempo, continuano ad arrivare notizie proprio sulla Ferrari. Poco fa, ad esempio, è emersa una delle decisioni prese dalla Ferrari nel corso dell’ultimo weekend di gara. Il concetto portato in pista dalla Rossa ha stupito tutti: ma proprio la decisione del Team ha poi devastato i tifosi. In queste ultime stagione, i vertici della Scuderia italiana stanno prendendo decisioni alquanto sbagliate. La speranza è quella di rivedere una Rossa competitiva.

Formula 1, arriva la decisione della Ferrari: tifosi devastati dalla notizia

Formula 1 tifosi devastati
La Ferrari in Messico (Sportnews.eu)

In casa Ferrari Vasseur ha deciso di non stoppare i lavori sulla SF-23 per capire tutte le potenzialità e per studiare soluzioni per le prossime stagioni. Scelta saggia da parte del nuovo Team Principal che non vuole lasciare nulla al caso. Nelle ultime ore, tuttavia, è arrivata la notizia che ha subito spiazzato i fans.

Stando a quanto si apprende, in Messico la Scuderia italiana ha optato per un motore più sgonfio in gara per evitare problemi legati al surriscaldamento della power unit. In realtà, i tecnici avevano già lavorato per avere più sfoghi di calore sulla carrozzeria. Un dato eloquente testimonia ciò: nel corso delle Qualifiche, Leclerc ha toccato i 350 km/h come picco. Nel corso della gara, lo stesso monegasco non è andato oltre i 330 km/h come velocità massima. Nonostante un concetto così estremizzato, già nel corso dei primi giri della gara sul circuito dei fratelli Rodriguez, dai box arrivavano inviti particolari per Leclerc: il nativo di Monaco doveva fare lift and coast sui rettilinei.

Impostazioni privacy