Gli smartwatch possono monitorare anche la salute mentale? L’ultima novità è sorprendente

Gli smartwatch sono i nuovi compagni perenni che permettono di sapere quanti passi hai fatto, quanta acqua hai bevuto, quanto tempo stai fermo. Ma possono aiutare anche nel monitorare la salute mentale? Uno studio promette di sì.

mani smartwatch
Smartwatch come wellness coach (sportnews.it)

Avere al polso uno smartwatch significa avere con sè un cardiofrequenzimetro, contapassi, segretaria e nonna. Tantissimi sono gli atleti e gli amanti dello sport che si affidano alle misurazioni che questi device piccoli e potenti sono in grado di fare semplicemente appoggiati alla pelle. E proprio la funzione di controllo delle funzioni fisiche potrebbe essere un modo per avere informazioni da usare anche per valutare la salute mentale e lo stato psicologico di una persona,

Non si tratterebbe di uno strumento di diagnosi affidabile ma potrebbe comunque essere un modo per scoprire se per esempio il tuo modo di riposare e di respirare nasconde uno stato mentale agitato o se, di contro, sei nel tuo momento zen migliore.

Benessere fisico e mentale, lo smartwatch come mental coach?

mano con smartwatch
Smartwatch per il benessere, lo studio (sportnews.it)

Quali sono i sintomi di uno stato d’ansia? Si può diagnosticare la depressione? La mente è molto più potente di quello che si può pensare e il corpo subisce tutto, nel bene e nel male, di ciò che ti passa letteralmente per la testa. Una prova che puoi fare è ripensare a quando hai avuto paura l’ultima volta: il battito accelerato, quel pizzicore alle gambe, il sudore. Il corpo ha reagito alla paura e si è preparato di conseguenza a difendersi.

Oppure, se ti è mai capitato di sentire un peso sul petto e di non riuscire a respirare bene fino al punto da sentirti quasi soffocare sai che hai sperimentato un attacco di panico. E proprio a partire da ciò che la mente fa al corpo e al modo in cui il corpo reagisce a ciò che la mente interpreta è cominciato uno studio che coinvolge Samsung in qualità di produttore di smartwatch e il Massachussets General Hospital. Monitorare alcuni parametri fisici, questo il nucleo dello studio, può aiutare ad avere informazioni sullo stato generale delle persone e agire quindi non solo sulla eventuale sintomatologia ma andando ad affrontare la causa di una aritmia o di un sonno troppo agitato.

La tecnologia per la salute ma non solo

L’esperimento in fase di realizzazione negli Stati Uniti è un interessante modo di guardare alla tecnologia che tante volte viene descritta solo come causa dello stress, dell’ansia e del sonno agitato. Ma anche se un domani potremmo possedere tutti un orologio intelligente che ci dica che forse dobbiamo respirare un po’ di più e camminare per abbassare il cortisolo non dobbiamo dimenticare il fattore umano: ascoltare noi per primi il corpo.

Impostazioni privacy