Allenamento a digiuno: è la scelta giusta per dimagrire?

Svolgere un allenamento a digiuno fa bene all’organismo? Ci aiuta a dimagrire in modo consistente? Quali sono i rischi? Andiamo a rispondere a tutte queste domande.

allenamento a digiuno
Digiunare (foto da Canva) – Sportnews.eu

L’equazione è semplice: allenamento più alimentazione corretta uguale a forma fisica impeccabile. Ma se aggiungiamo la variabile del tempo a questa funzione, cosa succede? Viene spesso detto che effettuare un allenamento a digiuno è un ottimo metodo per dimagrire velocemente. Si tratta di una verità assoluta? Quali sono i vantaggi? E gli svantaggi? Andiamo ad analizzare insieme tutti questi fattori scoprendo dove risiede la realtà della situazione.

Allenamento a digiuno: i vantaggi

allenamento digiuno
Benefici dell’allenamento a digiuno (foto da Canva) – Sportnews.eu

Camminare, correre o pedalare appena svegli la mattina è una delle pratiche più in auge per perdere massa grassa. Questo poiché l’attività aerobica svolta a digiuno comporta una maggiore dispersione di grasso adiposo, migliorando il metabolismo per il corso del resto della giornata e favorendo il benessere generale del corpo. Data la scarsa presenza di glucosio nel sangue, dovuta dal lungo digiuno mattutino, allenarsi di mattina promuove un maggiore utilizzo di grassi in fattori energetici. Infine, l’importante rilascio di endorfine indotto dall’attività fisica è invece potenzialmente utile per promuovere il senso di benessere psicofisico per il resto della giornata.

Gli svantaggi

Innanzitutto, ci teniamo a precisare che l’allenamento a digiuno andrebbe inserito in un contesto dimagrante dettato da uno specialista del campo. Non bisognerebbe infatti basarsi unicamente su consigli online prima di iniziare questo percorso. Per quanto riguarda gli svantaggi, possiamo asserire con estrema certezza che svolgendo attività fisica senza prima aver messo qualcosa sotto i denti potrebbe comportare un calo di zuccheri durante l’allenamento. Potremo infatti non avere abbastanza energie per affrontare l’attività motoria. Inoltre, correre o camminare a digiuno potrebbe indurre ad un eccessivo stress sia a livello fisico sia a livello psichico, specie se si sacrificano alcune ore di riposo. Infine, allenarsi a digiuno, con l’intento di dimagrire, potrebbe condurre ad un eccessivo catabolismo muscolare, poiché in condizioni di ipoglicemia aumenta anche la quota di energia ricavata dagli amminoacidi. In conclusione, ci sono diversi vantaggi per svolgere un allenamento in questa maniera ma attenzione sempre ai rischi e alle controindicazioni.

Impostazioni privacy