Ami il miele? Fai attenzione: gli effetti collaterali da conoscere

Tra i molti prodotti naturali il miele è di certo un valido alleato per esempio contro il mal di gola ma sei sicuro di sapere anche i possibili effetti collaterali?

miele problemi salute
Miele (foto da Canva) sportnews.eu

Mangiare sano significa mangiare il più vario possibile scegliendo di volta in volta combinazioni di carboidrati, proteine, fibre e grassi insaturi per dare al corpo tutto quello di cui ha bisogno senza eccedere. Tra i molti macronutrienti di cui il corpo ha bisogno ci sono anche ovviamente gli zuccheri, che rientrano nella stessa categoria in cui si trovano i carboidrati a grandi linee, perché si tratta di quelle sostanze di cui è bene incamerare una parte ma senza esagerare.

Di solito chi decide di seguire una regime alimentare un po’ più attento elimina innanzitutto lo zucchero bianco, quello considerato raffinato, e magari passa ad altre forme di dolcificanti compreso il miele. Miele che tra l’altro, e sono molti gli studi scientifici che lo dimostrano, ha tutta una serie di benefici ulteriori proprio per la funzione che svolge in natura. Ma non è tutto oro il miele che luccica.

Il miele fa bene però…

benefici e effetti collaterali miele
Donna che mangia miele (foto da Canva) sportnews.eu

Questo prezioso prodotto delle api contiene una serie di sostanze che sono state studiate a lungo. Quello che è emerso è che il miele è per esempio un ottimo antiossidante e fa bene alle cellule del sangue. Tra i molti benefici di questo sostituto dello zucchero raffinato ci sono anche quelli che riguardano la facilità con cui le ferite si cicatrizzano. Per ottenere questo secondo beneficio il miele non andrebbe ingerito ma applicato come una pomata sulla ferita. Ma si tratta di una altra dimostrazione di cosa è in grado di fare. Eppure non ci sono solo i benefici che per esempio si trovano a livello del cuore.

Togliere dalla propria dieta lo zucchero e inserire un miele, tenendo presente che stiamo parlando dell’ipotesi di miele di buona qualità, è un modo per fare del bene al proprio organismo perché per esempio il miele è in grado di contrastare il colesterolo cattivo e di abbassare quindi i livelli di trigliceridi. Ma a che cosa occorre stare attenti?

Quali sono i possibili effetti collaterali

Come ogni cosa che viene incamerata nel corpo è chiaro che un consumo non moderato porta conseguenze. R non è solo questione di miele. Ma parlando nello specifico di questo prodotto è bene sottolineare che, è chiaro come, trattandosi di un prodotto dolce, c’è il rischio che un consumo non controllato di miele porti per esempio ad un aumento di peso. C’è poi da tenere presente che il miele contiene uno zucchero che viene metabolizzato dall’organismo molto rapidamente e questo porta a quei famosi picchi che sono poi seguiti da momenti in cui sembra di avere una fame insaziabile. Da ultimo i problemi ai denti, che non vanno mai sottovalutati. È bene quindi sapere che il miele fa bene ma è bene non esagerare col miele.

Impostazioni privacy