Marcell Jacobs, adesso è tutto vero: separazione ufficiale, notizia assurda

Ancora una brutta tegola in questo 2023 da incubo per Marcell Jacobs, lo ha confermato proprio lui

Marcell Jacobs
Marcell Jacobs (screen Instagram)

Che questo sia stato un anno da dimenticare per Marcell Jacobs ormai lo hanno recepito anche i sassi. In questa stagione tutti si aspettavano grandi cose dalla punta di diamante dell’atletica azzurra ma quelle che sono arrivate sono soltanto una serie di delusioni, figlie soprattutto degli acciacchi fisici che hanno impedito al campione di allenarsi correttamente. A quanto pare, tuttavia, l’insuccesso deve aver creato anche qualche altra frizione personale, questo il motivo dietro la separazione tra Jacobs ed il suo storico allenatore, una separazione confermata proprio dal ragazzo.

È rottura con Paolo Camossi, Marcell Jacobs lo conferma in diretta

Jacobs separazione ufficiale
Marcell Jacobs (Foto Instagram)

Quando le cose vanno così male forse è utile cambiare qualcosa e la svolta drastica è partita proprio con una separazione drastica, quella con Paolo Camossi, suo allenatore storico e colui con il quale è stata scritta buona parte della recente storia dell’atletica italiana. La separazione era già nell’aria da diverse settimane ma alla fine è arrivata la conferma, così come riportato dalla Gazzetta dello Sport.

“È tutto vero, la mia collaborazione con Paolo si è esaurita, insieme abbiamo scritto la storia dell’atletica italiana e mondiale e condiviso momenti bellissimi, gli auguro il meglio“. Queste le parole di ringraziamento del campione che, tuttavia, sembra aver bisogno di un cambio netto per conquistare prima le prossime olimpiadi e poi per correrle come tutti si aspettano.

I presupposti per il prossimo anno non sono dei migliori, e per molti “non è il fantino che fa il cavallo“, ma evidentemente le visioni dei due cambiate e nel tentativo di tentare il tutto per tutto quella di cambiare allenatore è una scelta condivisibile. Quel che i due hanno fatto insieme resterà per sempre scritto, ma adesso per Marcell Jacobs c’è bisogno di dare il massimo e cambiare pagina per non finire a valle tanto velocemente quanto è stato per raggiungere la vetta.