Motori, tutto stravolto in Formula 1: annuncio traumatizzante, ultim’ora da brividi

Motori, caos totale in Formula 1: pesanti stravolgimenti, arriva l’annuncio che lascia senza parole tutti gli appassionati.

Il Mondiale di Formula 1 del 2023 non resterà di certo impresso nella mente degli appassionati: il duello per la vittoria non c’è mai stato, con un Verstappen capace di vincere quasi tutte le gare presenti in programma.

Motori annuncio traumatizzante Formula 1
Partenza in Formula 1 (Foto IG) – sportnews.eu

L’olandese è ormai ad un passo dalla conquista del suo terzo titolo mondiale mentre la Red Bull sta per chiudere i giochi in ottica Costruttori. La Federazione, pochi giorni prima del GP di Singapore, ha introdotto una nuova Direttiva che punta a limitare le flessioni e i movimenti delle ali (sia quella anteriore che quella posteriore. Tutti i componenti aerodinamici, quindi, devono essere fissati rigidamente e risultare immobili rispetto al quando di riferimento.

Ironia della sorte, con l’introduzione della DT018 tutto è stato stravolto. A Marina Bay la Red Bull ha clamorosamente toppato e ha chiuso in posizioni lontanissime dalla vetta. La Ferrari, invece, ha dominato il weekend con anche la Mercedes apparsa in ottima forma. Giornate negative per Aston Martin, sorrisi invece in casa McLaren. Nel frattempo, è arrivato un nuovo annuncio traumatizzante.

Motori, stravolgimento in Formula 1: arriva l’annuncio traumatizzante

Dopo l’introduzione della nuova DT, è già cominciata una lunga battaglia politica. Qualcuno, infatti, non era d’accordo e continua ad esprimere la propria delusione.

Formula 1 GP Singapore 2023
partenze f1 (foto instagram)

Horner, in giornata, ha fatto un incredibile annuncio: il Team Principal della Red Bull ha fornito il suo punto di vista. “Congratulazioni alla Ferrari. Sapevamo che la nostra striscia di vittorie si sarebbe conclusa ad un certo punto. Debacle legata alle nuove direttive? Noi non abbiamo cambiato nulla sulla nostra auto“, ha spiegato il TP.

Chris, inoltre, ha aggiunto anche un succoso dettaglio. “Se le nostre difficoltà si ripresenteranno a Suzuka, pista sulla carta adatta a noi, ci faremo delle domande. Se la Ferrari sarà prima e seconda in Giappone, allora ci sarà stato effettivamente un cambiamento significativo“.  L’annuncio di Horner ha ovviamente fatto il giro del mondo: gli appassionati non vedono l’ora di guardare la prossima gara.

Impostazioni privacy