Esercizio fisico, se ti alleni in questo particolare orario migliori notevolmente i risultati: i dettagli

Esercizio fisico, la scelta dell’orario è importante: scopriamo quali sono i vantaggi in determinate fasce orarie. 

Allenarsi al momento giusto per ottenere i risultati che vogliamo: la scienza ci dice che cosa dobbiamo fare e quando lo dobbiamo fare. A prescindere dall’attività svolta, ci sono delle specifiche considerazioni da fare in merito all’orario di lavoro, che potrebbe variare a seconda dei gusti, degli impegni e del tempo libero a disposizione.

Allenamento orario migliore
Allenamento orario migliore (Pixabay)

Sappiamo che esistono 3 differenti fasce d’orario in cui ci si allena maggiormente: si tratta dell’alba, della pausa pranzo e della sera prima di cena, momenti della giornata in cui ognuno prova ad incastrare i propri allenamenti. Sappiamo, inoltre, che l’allenamento ad alta intensità costituisce un miglioramento costante del nostro stato di forma e delle nostre capacità condizionali, dunque la resistenza, la forza, la velocità e la rapidità, giusto per citarne alcuni.

Per ottenere risultati ancora più ottimali, la scienza rivela che il momento migliore per allenarsi è la sera: dopo lo stress quotidiano di un’intera giornata di lavoro, nonostante la stanchezza, sembra che sia il momento migliore per staccare la spina e concentrarsi definitivamente per l’indomani.

Esercizio fisico, l’orario migliore per ottenere risultati

Alcuni studi sembrano dimostrare che lavorare la sera sia produttivo sia dal punto di vista dell’allenamento, sia per quanto riguarda i miglioramenti fisici ma soprattutto per il riposo, perché sembra determinare un processo interno che regola il sonno ad orari consoni per la vita quotidiana.

Allenamento orario migliore
Allenamento orario migliore (Pixabay)

La stanchezza prodotta dallo sforzo fisico serale, unito ad una giornata lavorativa intensa, fa si che post allenamento ci concentriamo sulla cena (che non deve essere abbondante per non compromettere quanto di buono abbiamo fatto sino a poco tempo prima) e ci addormentiamo in un orario in cui non faremo troppo tardi, agevolando il nostro corpo per il riposo e svegliandoci riposati il mattino dopo.

Tuttavia, questo orario rappresenta un dato indicativo legato agli impegni giornalieri: tutti coloro che sono abituati a correre al mattino, difficilmente cambieranno orario perché le loro abitudini sono completamente diverse, così come coloro che si allenano in pausa pranzo continueranno a concentrare i loro sforzi in quella fascia oraria per questioni soprattutto legate al lavoro.

Impostazioni privacy