Alex Zanardi, l’ultima novità sconvolge tutti: rivelazione pazzesca

Enrico Zanarini, ex manager di Alex Zanardi, svela qualche segreto, riguardo la vita del grande campione. Come sta?

Come possiamo considerare Alex Zanardi? Come lo sport, rappresentato in persona. Dopo il grave incidente che nel 2001, gli causò l’amputazione di entrambe le gambe, Alex, ha saputo rialzarsi ed è ancora un esempio per come bisogna saper andare avanti.

Parla l'ex manager di Zanardi
Gara di handbike-(Foto Instagram)-sportnews.eu

Oltre a come pilota di automobilismo, intraprese la carriera di paraciclismo, con la quale ha vinto anche le Olimpiadi nel 2012 e nel 2016. Nel 2020, purtroppo, ebbe un altro grave incidente, a Lausitzring che gli causò un intervento neurochirurgico. Alex, è ancora sotto terapia per una corretta riabilitazione.

Le parole dell’ex manager di Alex

Alex Zanardi, dopo la perdita delle gambe, ha vinto ben 8 Mondiali, un uomo che ha saputo riprendersi dopo incidenti e sfortuna che sembrano non vogliano lasciarlo. Un esempio per le nuove generazioni, che non devono arrendersi, bisogna solo guardare quest’uomo, che dopo i traumi subiti, ha intrapreso tutte le attività che poteva. Ed ha vinto. 

Parla l'ex manager di Zanardi
Vincitore di 8 Mondiali-(Foto Instagram)-sportnews.eu

A confermarlo, è anche un suo amico, ed ex manager Enrico Zanarini, che attraverso delle confessioni, conferma il talento di Alex: “Conobbi Zanardi in Formula 3, dopo che smise di lavorare con l’Alfa Romeo e lo aiutai per entrare nell’ambiente. Posso garantire che era velocissimo, poteva fare molto di più. Ha conosciuto sportivi del livello di Eddie Irvine, Fisichella e Max Biaggi”. 

Poi Zanarini continua: “Alex, decise di non voler più un manager. Ha effettuato tutti i tipi di sport, conobbe anche Alberto Tomba, col quale intraprese lo sci”. 

Intanto, Alex non molla, continua le sue terapie, per tornare di nuovo davanti a tutti.

Esperienze in ambito teatrale come attore, laureto all'Orientale di Napoli in Traduzione ed Interpretariato lingua portoghese. Passione per giornalismo sportivo, soprattutto per il calcio.