Medvedev frase shock: “Prima o poi qualcuno morirà”

Il numero 3 al mondo ottiene il pass per la semifinale dopo aver battuto il connazionale e amico Rublev ai quarti di finale in tre set

Medvedev Us Open problemi respiratori Rublev
Daniil Medvedev (LaPresse)

Dopo i primi due incontri validi per i quarti di finale della parte bassa del tabellone disputati l’altro ieri che hanno visto le vittorie di Novak Djokovic (3-0 contro Taylor Fritz) e del ventenne americano Ben Shelton (contro il connazionale Frances Tiafoe), ieri è stato il turno degli ultimi due incontri che hanno deciso i nomi degli altri due semifinalisti dell’Us Open 2023.

Problemi respiratori per Medvedev: la sua reazione è scioccante!

Medvedev problemi respiratori
Daniil Medvedev (Foto da ANSA)

Come da pronostico i due vincitori degli incontri sono stati Carlos Alcaraz e Daniil Medvedev che hanno battuto, entrambi per 3-0, rispettivamente Alexander Zverev e Andrej Rublev. I due si ritroveranno quindi in semifinale come a Wimbledon dove a prevalere fu lo spagnolo in tre set. Sul cemento però il russo si trova a proprio agio e potrebbe esserci maggiore equilibrio. Entrambi arrivano abbastanza riposati al match di venerdì notte, anche se il numero 3 al mondo ha dovuto affrontare più di qualche problema durante il suo match contro Rublev a causa della tantissima umidità presente. Il clima è sicuramente un fattore e ne sa qualcosa anche Jannik Sinner che ha dovuto lottare con i crampi causati probabilmente da temperature percepite folli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Alcaraz è troppo forte: Zverev perde in tre set e saluta il torneo

La situazione è parsa grave nel secondo set quando il classe 1996 chiede un medical time-out per problemi respiratori, assume un farmaco e dice: “Prima o poi qui qualcuno morirà“, lamentandosi della condizioni estreme del clima. Al termine del match poi ha rincarato la dose: “Non so davvero come ho fatto a vincere questa partita. Nel terzo set non riuscivo a respirare e quasi nemmeno a muovermi“.

Impostazioni privacy