F1, Red Bull cambia la coppia di piloti: ammissione scioccante, svelato chi arriva

Formula 1, cambia la coppia di piloti in casa Red Bull? Arriva l’ammissione scioccante: svelato il nome del possibile sostituto.

La Red Bull, da qualche anno, sta dominando con estrema facilità in Formula 1. La Scuderia Austriaca sta sbaragliando la concorrenza con monoposto che non hanno praticamente punti deboli.

Formula 1 Red Bull cambia piloti
Sergio Perez (Foto IG) – sportnews.eu

Nonostante ciò, non mancano ombre: il team ha violato ad esempio il tetto massimo di investimenti voluto dalla FIA. Superando il budget cap, è stata ad esempio punita con ore in meno di sviluppo e con multe pecuniarie. Newey non sbaglia un colpo e anche in questo 2023 (l’anno delle penalità) la RB-19 non ha avversari.

Max Verstappen vola spedito verso il suo terzo titolo mondiale: Sergio Perez, invece, sta deludendo e non poco le aspettative. Il messicano, nonostante abbia a disposizione un bolide, ha spesso fallito soprattutto in Qualifica venendo eliminato con frequenza in Q1 o in Q2. La distanza da Verstappen è già abissale: in queste settimane roventi, in molti hanno avanzato l’ipotesi di un suo addio. C’era anche chi parlava di una retrocessione in Alpha Tauri: per motivi contrattuali, Perez non può però andare nella Scuderia di Faenza.

F1, Red Bull cambia pilota? Arriva l’ammissione di Helmut Marko

Secondo le ultime indiscrezioni, Sergio Perez dovrebbe rimanere fino al termine della stagione. Nonostante un contratto anche per il prossimo anno, il messicano potrebbe però la sciare il team.

Misteri sul futuro di Perez
Compagno di Max Verstappen-(Foto Instagram)-sportnews.eu

Stando al parere di molti, Daniel Ricciardo prenderà il suo sedile. Horner, il Team Principal della Red Bull, ha però rivelato al mondo che stanno prendendo in considerazione anche piloti che non appartengono alla ‘famiglia’.

Helmut Marko, il consigliere, ha invece fornito ulteriori dettagli con un’ammissione scioccante. “E’ meglio avere una gerarchia ben  definita in cui c’è un numero uno nettamente più veloce e un numero due. Vedrei dunque molto meglio Norris rispetto a Hamilton. L’atmosfera interna alla squadra non dovrebbe risentire della rivalità tra piloti”, ha spiegato a Motorsport-Magazine.

Impostazioni privacy