Formula 1, brutto annuncio in casa Ferrari: tifosi in lacrime

È arrivata una brutta notizia in casa Ferrari che di certo non farà per nulla piacere a tutti coloro che tifano per la casa di Maranello. I dettagli.

Anche questa stagione è parecchio difficile in casa Ferrari. La Rossa si trova ben lontana dalle posizioni di vertice sia nel Mondiale piloti che nel Mondiale costruttori. Charles Leclerc occupa la quinta posizione a quota 99 punti e Carlos Sainz la settima con 92 punti. Entrambi sono lontanissimi dal leader indiscusso Max Verstappen, in testa a quota 314 punti.

Formula 1 brutto annuncio casa Ferrari
Ferrari (Instagram @scuderiaferrari – sportnews.eu)

La situazione non cambia nemmeno nel Mondiale costruttori, dove la Ferrari si trova in quarta posizione a 191 punti, di gran lunga distante dalla Red Bull, in testa a 503 punti. Così in casa Rossa si guarda al futuro, anche se il discorso budget cap non sembra aiutare la casa di Maranello. Infatti il tetto di spesa, inserito in Formula 1 nel 2021, che in questo momento si trova a 135 milioni di dollari, che i team possono spendere nel corso della stagione, non pare essere un alleato per la Rossa.

Formula 1, Vasseur (Ferrari) ammette: “Quando c’è un gap è difficile recuperare”

Formula 1 brutto annuncio casa Ferrari
Frederic Vasseur (Instagram @scuderiaferrari – sportnews.eu)

Di questo ne ha parlato Frederic Vasseur, team principal della Ferrari, che non ha nascosto i problemi di recupero sui rivali, in primis Red Bull, visto appunto il discorso legato al budget cap.

Il manager transalpino, giunto in Ferrari a dicembre prendendo ha preso il posto di Mattia Binotto, ha spiegato che è davvero difficile il recupero del grande vantaggio dimostrato nelle gare dalla RB19 rispetto alle concorrenti, visti anche i budget di spesa a cui si deve sottostare.

Vasseur, citato da Crash.net, ha affermato. “Red Bull porta sempre aggiornamenti. Tutti quanti stiamo migliorando, ma la realtà dei regolamenti è che il tetto dei costi produce un miglioramento nettamente inferiore rispetto al passato. Significa che quando c’è un gap, e un gap importante, è abbastanza difficile recuperare“.

Vasseur ha continuato. “Negli ultimi quattro o cinque weekend davanti nelle qualifiche c’è stata una volta la Ferrari, una volta la McLaren e una volta la Mercedes. Ma abbiamo comunque concluso alle spalle della Red Bull, che in gara può ancora vantare un enorme vantaggio. Stiamo sviluppando in ogni singola direzione, stiamo cercando di migliorare l’aerodinamica, le sospensioni e tutto ciò che possiamo fare“.

Impostazioni privacy