Il Roland Garros stravolge il ranking: c’è un nuovo numero 1

Terminato il secondo slam dell’anno che ha chiuso la stagione sulla terra: da oggi partono i tornei sull’erba in preparazione di Wimbledon

Carlos Alcaraz perde prima classifica
Carlos Alcaraz (Facebook)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Parigi non ha un nuovo re. In assenza del 14 volte campione del Roland Garros Rafael Nadal, in molti si aspettavano che il suo connazionale ed erede dichiarato, Carlos Alcaraz, potesse prendergli lo scettro. E invece si devono sempre fare i conti con Novak Djokovic: terza vittoria nello slam sulla terra e 23° in carriera per il serbo che batte il record proprio di Nadal e infila il secondo successo Major dell’anno.

Ranking: Djokovic torna numero 1 al mondo, un italiano fuori dalla top 20

Djokovic
Novak Djokovic (Instagram)

La vittoria nell’atto finale su Casper Ruud (secco 3-0 7-6 6-3 7-5) consente al serbo di tornare numero 1 del mondo e quindi di avere un tabellone più agevole all’imminente Wimbledon. Superati in un colpo solo la grande delusione di questo torneo Daniil Medvedev (ora terzo) e Carlos Alcaraz (secondo). La seconda finale consecutiva a Parigi ha invece consentito a Ruud di mantenere il quarto posto in classifica. Dietro di lui posizioni invariate per Tsitsipas, Rune e Rublev. Brutte notizie per Jannik Sinner: la precoce eliminazione al secondo turno costa l’ottavo posto all’altoatesino, superato da Taylor Fritz. Ora nei tornei in preparazione sull’erba il classe 2001 dovrà cercare di recuperare punti e terreno per essere testa di serie a Wimbledon. Chiude la top ten Karen Khachanov, eliminato ai quarti di finale da Djokovic e in continuo miglioramento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il robot si scioglie: Djokovic in lacrime davanti a Ibra e Mbappé

Prosegue la discesa di Auger Aliassime, undicesimo, seguito da Tiafoe, Norrie, Hurkacz, Coric e Paul. Lorenzo Musetti è invece in diciassettesima posizione davanti a De Minaur e Carreno Busta. Chiude la top 20 Francisco Cerundolo, che ottiene il suo miglior ranking. Esce dai migliori 20 giocatori al mondo Matteo Berrettini, attualmente 21°, ma la sua classifica potrebbe peggiorare notevolmente nelle prossime settimane se non dovessero arrivare buoni risultati sull’erba.

Impostazioni privacy