Roland Garros, le 32 teste di serie: quante insidie per Sinner

Con l’aggiornamento del ranking Atp sono ufficiali i migliori 32 del tabellone a Parigi: guida Alcaraz, al numero 2 c’è Daniil Medvedev

Sinner Roland Garros
Sinner (screen video instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Sono stati gli Internazionali delle sorprese. Le premature uscite di scena di Carlos AlcarazJannik Sinner e dello stesso Novak Djokovic hanno fatto sì che ci fosse al Foro Italico una finale del tutto inedita e un nuovo re inatteso. Daniil Medvedev ha da sempre avuto un rapporto conflittuale con la terra, una superficie non amata dal russo per usare un eufemismo. E invece l’ex numero 1, a sorpresa, ha ottenuto il suo primo successo sul rosso a discapito del terribile danese Holger Rune.

Alcaraz e Medvedev comandano il tabellone, Sinner rischia dagli ottavi

Jannik Sinner Roland Garros
Jannik Sinner (foto instagram)

I risultati inaspettati hanno influito ovviamente anche sul nuovo ranking Atp che, a ridosso del Roland Garros, ha una valenza fondamentale. Se da un lato si sapeva che Carlos Alcaraz con la partecipazione a Roma sarebbe diventato numero 1, tutt’altro che scontato era prevedere il secondo posto di Daniil Medvedev che con la vittoria del Foro Italico ha scavalcato Novak Djokovic. Sale Rune, sesto, al suo best ranking, mentre Jannik Sinner rimane all’ottavo posto nonostante il brutto torneo di Roma. Questo stravolgimento può incidere soprattutto per il serbo e la sua rincorsa al Grande Slam: il suo percorso potrebbe essere decisamente più complesso e c’è la possibilità di incontrare Carlos Alcaraz in semifinale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il giocatore non si nasconde: “Posso vincere il Roland Garros”

Non è cambiato nulla per Jannik Sinner. Con l’ottava posizione confermata l’altoatesino non affronterà nessuno dei top fino ai quarti di finale. Al tempo stesso, però, è già certo di incrociare uno tra Fritz, Auger-Aliassime, Khachanov e Tiafoe agli ottavi di finale. Qualsiasi possa essere l’incrocio sarebbe tutt’altro che comodo.

Impostazioni privacy