Formula 1, rivoluzione totale in casa Ferrari: l’annuncio non lascia più dubbi

Formula 1, sono ore concitate in casa Ferrari: rivoluzione totale, l’annuncio ufficiale non lascia spazio a nessun dubbio.

Ferrari addio doloroso
Ferrari (Foto IG)

La Ferrari per il Mondiale 2023 ha deluso le aspettative dei tifosi: dopo i tanti proclami in inverno, la SF-23 si è presentata ai nastri di partenza come quarta forza in campionato.  Dopo l’ottimo 2022, la Rossa si è fatta superare anche da Mercedes e Aston Martin. I problemi della monoposto sono tantissimi: tra bilanciamento, porpoising e usura pneumatici, trovare la quadra è veramente complesso.

Leclerc ha già “raccolto” due ritiri sanguinosi, con l’errore in Australia alla partenza che ha scioccato i fans. Anche per Sainz, le cose non sono andate alla grande con l’incidente di Melbourne che lo ha estromesso dalla zona punti. Dopo l’addio di Mattia Binotto, tutti speravano in una Ferrari straordinaria: il processo è invece lunghissimo e non privo di ostacoli. Nel frattempo, è arrivato un nuovo annuncio che ha scosso l’ambiente.

Formula 1, rivoluzione Ferrari: annuncio ufficiale

Formula 1 rivoluzione ferrari
Charles Leclerc Ferrari (Instagram)

Il processo avviato dalla Ferrari è davvero lungo: i tifosi non gioiscono dal lontano 2007. Kimi Raikkonen è stato l’ultimo pilota a vincere il titolo con la Rossa: sono passati ormai 16 anni da quel momento. Vasseur sta lavorando ininterrottamente per rinforzare già la SF-23: I risultati in Australia sono stati incoraggianti e Sainz ha avuto un buon passo gara (Leclerc è uscito troppo presto dai giochi).

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

In una lettera, Elkkan ha confermato l’arrivo di profondi cambiamenti. “Tra le mura di Maranello sono in corso profondi cambiamenti, in particolare nel rafforzare l’attività sportiva in pista”, ha rilevato il presidente. Nella medesima lettera, viene inoltre annunciato l’arrivo della prima Ferrari completamente elettrica e vengono svelati i risultati record raggiungi dall’azienda nel 2022.

Impostazioni privacy