Clamoroso: l’Atletico pensa ad un allenatore italiano per il post Simeone

Dopo oltre un decennio sulla panchina dei Colchoneros l’avventura del Cholo sembra essere giunta ai titoli di coda e il club valuta i possibili sostituti

Simeone
Simeone

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Anche le grandi storie d’amore, specialmente nel calcio, arrivano alla fine. E anche i rapporti ormai da considerarsi unici, più che decennali, hanno un termine. Sembrerebbe infatti giunta al capolinea l’avventura di Diego Simeone sulla panchina dell’Atletico Madrid. I successi in Europa League, i due campionati e le altrettanti finali di Champions League perse in modo rocambolesco contro il Real Madrid hanno segnato sicuramente il momento d’oro del club nella sua storia.

Simeone pronto a lasciare l’Atletico: anche un italiano in lizza per sostituirlo

Gianpiero Gasperini
Gianpiero Gasperini (screen Instagram)

Il Cholo è pronto per una nuova avventura e vedendo il suo ingaggio (23 milioni di euro a stagione) solamente i top club inglesi e forse il Psg potranno esaudire le sue richieste. Di certo quella che si avvicina sarà un estate molto calda anche sul fronte allenatori, con tanti club che decideranno di cambiare la loro guida tecnica. E all’Atletico chi andrebbe a rimpiazzarlo? Probabilmente la volontà della società è quella di dare un taglio netto con il passato e cercare un profilo con una visione diversa rispetto all’argentino.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inter, Inzaghi sempre più a rischio: i nomi dei possibili sostituti

Secondo Tuttosport in lizza per la panchina madrilena ci sarebbe anche un allenatore italiano: Gian Piero Gasperini. Il suo nome è stato proposto al presidente Cerezo dai consiglieri ed il profilo piace per lo stile di gioco adatto ad accendere una tifoseria che ama la foga agonistica e l’intensità. Negli ultimi anni poi ha accumulato esperienza internazionale ed il suo lavoro porta alla valorizzazione delle risorse in rosa, questione che non può che far piacere al club.

Per il Gasp, invece, sarebbe quindi la grande occasione della carriera in un top club dopo il fallimentare approdo all’Inter di più di 10 anni fa.

Impostazioni privacy