Da bambino incantava, da grande ha conquistato il mondo. Video

Da bambino già gia incantava, da grande ha vinto tutto quello che un calciatore professionista può vincere. Impossibile non riconoscerlo. Video 

Ronaldinho Gaucho

La sua classe era chiara già da bambino, lo sapevano bene nel barrio di Vila Nova di Porto Alegre, Brasile. Proprio da quei campetti iniziò la storia di Ronaldo de Assis Moreira, conosciuto e diventato famoso in tutto il mondo con il nome di Ronaldinho. Anzi in patria per tutti è Ronaldinho Gaucho, l’unico ed inimitabile.

Da quei campetti delle favelas il fenomeno di strada ne ha fatta. Ronaldinho da giocatore ha vinto tutto quello che si può vincere. Campione del mondo con il Brasile nel 2002 e vincitore della Confederation Cup nel 2005, il gaucho ha vinto anche una Coppa Libertadores nel 1999 oltre ai tanti campionati nazionali sia in Brasile che in Spagna.

Ronaldinho pallone d'oro 2005
(Photo credit should read FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)

In quegli anni, quelli del grande Barcellona con la quale ha vinto anche la Champions League, ha vinto il suo secondo Fifa World Player da aggiungere al Pallone d’Oro vinto nello stesso anno. Il palmares di Ronaldinho non è l’unica cosa che lo rende unico, l’altro elemento di unicità è la sua classe che lo rende un giocatore speciale, capace di rimanere immutata in tutta la sua carriera.

Dai campetti delle partite a piedi nudi agli stadi gremiti di tifosi Ronaldinho Gaucho non ha fatto altro che incantare con il suo stile di gioco che lo ha reso unico nel suo genere e che lo colloca nell’Olimpo dei giocatori più forti di tutti i tempi. Il video che vi proponiamone ne è prova

 

Impostazioni privacy