Mercato Juventus | Suarez, esame superato: corsa contro il tempo

Juventus, Luis Suarez è stato di parola e nel primo pomeriggio ha superato l’esame di italiano a Perugia per la cittadinanza. Ma non è facile

Luis Suarez ha superato l’esame (Getty Images)

Se gli esami non finiscono mai, quello di Luis Suarez almeno per oggi invece sì. L’attaccante del Barcellona stamattina si è allenbato con il club, poco dopo le 13 è decollato e due ore dopo era a Perugia per sostenere l’esame di italiano. L’ultimo ostacolo per ottenere la nostra cittadinanza diventando comunitario e avvicinandosi alla Juventus, anche se potrebbe non bastare.

Folla all’esterno dell’Università per stranieri di Perugia, una delle poche accreditate come sede di esame. Lui ha salutato, è entraro e ha fatto il suo. A raccontare brevemente come è andata, dopo l’esito positivo del’esame, uno dei docenti, Lorenzo Rocca. Tra le curiosità, soprattutto una. A Suarez è stato chiesto di immaginare e descrivere una città italiana, lui ne ha nominata una in specifico. “Torino? Io non l’ho detto.

Per il resto è stato molto disponibile, ha parlato della sua famglia dimostrando un livello di italiano sufficiente per ottenere il certificato. Poi la corsa fuori, con diversi tifosi juventini che gli hanno chiesto notizie sul futuro, anche se ha dribblato tutti con un sorriso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Calciomercato Juventus | Dzeko, Suarez, Milik: giornata cruciale

Suarez e la Juventus, una soluzuione nei prossimi giorni ma la sorpresa è dietro l’angolo

Suarez può davvero vestire la maglia della Juventus? Non è tanto un problema economnco perché un acvordo di massima con il club c’è già, ma solo di tempi. La Juventus dovrebbe iscriverlo in lista Champions entro le 24 del 6 ottobre, con  il mercato italiano che ciude il giorno prima. Oppure potrebbe firmare da svincolato dopo il 6 ottobre. A quel punto non potrebbe giocare nella prima fase della Champions, ma in campionato sì’.

 

C’è però un altro particolare non da poco: l’uruguaiano è in lite con il suo club, chiede almeno 15 milioni di euro per andarsene mentre il Barcellona non vuole pagargli nemmeno un centesimo. Paradossalmente, per questo potrebbe rimanere in Catalogna ancora un anno e giocarsi il posto in squadra

Impostazioni privacy