Lorenzo Bini, chi è: carriera, curiosità e passioni

Scopriamo chi è Lorenzo Bini, fiorentino doc, formatore del Dynamo Camp che con la sua tavola da surf e la sua cagnolina Zora gira tutto il Mondo

Lorenzo Bini

Toscano doc, uno di quello che la “C” aspirata ce l’ha nel Dna, Lorenzo Bini fa parte del team italiano dell’Adaptive Surf . La sua tavola da surf l’ha progettata con un suo amico e fatta realizzare da alcuni artigiani.

I primi prototipi non erano molto comodi e performanti ma pian piano, con inventiva e tenacia, è riuscito a far costruire delle bellissime tavole da surf con cui ha partecipato anche al principale evento mondiale nelle acque di San Diego.

Paraplegico dopo un incidente in vespa, Lorenzo ha continuato a coltivare la sua passione per gli sport acquatici sia come atleta che come istruttore: ad oggi infatti allena una squadra di nuoto di diversamente abili e soprattutto è un talent scout per la waterpoloability.

Formatore della Dynamo Camp ma anche modello per Carlo Pignatelli

Lorenzo Bini
Lorenzo Bini durante la sfilata di Carlo Pignatelli

È formatore alla Dynamo Camp, una delle realtà più belle del nostro territorio, che si occupa di offrire gratuitamente programmi di Terapia Ricreativa a bambini e adolescenti affetti da malattie croniche, ai fratelli sani e alle loro famiglie.

Non è solo bravo in tutto quello che fa, Lorenzo Bini è anche bello, molto bello, tanto da convincere Carlo Pignatelli a sceglierlo come modello a una sfilata nella fashion week di milano nel 2016.

La leggenda narra che all’ingresso della sede della fashion week Lorenzo disse di sfilare per un certo “Pennarelli” convinto che quello fosse il nome del suo brand!

Consiglio utile: mai guardarsi una partita di calcio con lui, potrebbe addormentarsi!

 

a cura di Eliana Acampora

 

 

Impostazioni privacy