MotoGP | GP di Stiria, Miguel Oliveira gioca il jolly, paura Vinales

GP di Stiria, emozioni nella MotoGP vinta da Miguel Oliveira. Vinales cade perchè lasciato senza freni dalla Yamaha. Dopo la bandiera rossa gara diversa

MotoGP, il Gran Premio di Stiria conferma che in Austria non c’è mai nulla di scontato. Festival della KTM sulla pista di casa, con il portoghese Miguel Oliveira che centra la prima vittoria in carriera nella classe regina. Una volata pazzesca, su Jack Miller e Pol Espargaro al termine di una gara altrettanto pazzesca. Perché è stata divisa in due dopo il botto, spettacolare ma fortunatamente senza conseguenze, di Maverick Vinales.

Lo spagnolo della Yamaha ufficiale è rimasto senza freni in fondo al rettilineo di partenza quando mancavano 12 giri alla fine. Così l’unica soluzione è stata quella di buttarsi a terra a 220 km/h lasciando la sua moto schiantarsi contro le barriere e prendere fuoco. Bandiera rossa scontata ed è cambiato tutto, soprattutto per Joan Mir che stava dominando con 2 secondi di vantaggio.

 

Alla ripresa, KTM scatenatissime e l’unico a reggere il passo è statl Jack Miller con la Ducati Pramac. Nell’ultimo giro l’australiano ha passato Pol Espargaro ma all’ultima curva entranbi hanno allargato lasciando spazio a Oliveira che li seguiva. Solo quiknto Andrea Dovizioso mai in gara, male Valentino Rossi che però è stato il migliore in Yamaha con il nono posto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: MotoGP | Warmup Stiria: Dovizioso davanti a tutti, la Yamaha è super

GP di Stiria, giornata di festa grande nelle altre due classe per lo Sky Racing Team VR46. Ha cominciato Celestino Vietti Ramus, alla sua prima vittoria in Moto3. Il quasi 19enne torinese da diverse gare ci andava vicino, ha concretizzato sulla pista che forse ama di più. La gara si è risolta a due giri dalla fine: il nipponico Ogura è andato lungo lasciando la lotta ristretta a Vietti Ramus e Toni Arbolino. Alla fine primo il pilotino della scuderia di Valentino Rossi davanti al milanese con Ogura terzo. In classifica generale guida Albert Arenas a quota 106 punti, con Ogura stacco di 25 punti e McPhee a 19. Vietti Ramus è quarto a quota 66.

Celestino Vietti Ramus, primo in Moto3 (Getty Images)

Finale thrilling invece in Moto2, decisa dopo il traguardo. Marco Bezzecchi dopo una grandissima rimonta, era arrivato alla coda dello spagnolo Jorge Martin, primo sul traguiardo. Ma la giuria lo ha retrocesso al secondo posto per aver pizzicato la zona verde (vietata) nell’ultimo giro e così vittoria del romagnolo a quasi du anni dall’ultima, anche se allora era in Moto3. Nella classifica generale è sempre davanti Luca Marini, sempre Sky Racing Team VR46, oggi settimo.

Marco Bezzecchi re della Moto2 (Getty Images)
Impostazioni privacy