Valentino Rossi: “Il santo dei motociclisti ha fatto un gran lavoro”

Valentino Rossi ancora visibilmente scioccato dall’episodio di questo pomeriggio, l’incidente tra Morbidelli e Zarco, ed ai microfoni di Skysport indica come problema la mancanza di rispetto di alcuni, che mette in pericolo tutti i piloti.

Valentino Rossi vuole rispetto in pista
(Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

” Oggi è stata abbastanza tosta, sono un po scosso, anche ripartire per la seconda gara è stata tosta” poi descrivendo l’accaduto dice: ” ero insieme a Maverick – Vinales – e stavamo rallentando per il tornantino, la curva tre, quando ho visto un’ombra arrivare da dietro ed ho pensato che fosse l’elicottero che ogni tanto ci passa sopra, invece ci sono arrivati due proiettili, ho visto bene quella di Zarco – intende la moto – e quella di Morbidelli non l’ho neanche vista, l’ho rivista dopo nelle immagini.”

“Il santo dei motociclisti oggi ha fatto un grande lavoro, è stata una cosa molto pericolosa.”

“secondo me, va bene essere aggressivi, qui ci si gioca molto ma si sta perdendo il rispetto per gli avversari. Il problema è che facciamo una cosa pericolosa e quindi in pista devi comunque essere aggressivo essere tosto ma devi aver rispetto per quelli che sono in pista con te.”

La dinamica dell’incidente raccontata da Valentino Rossi

” Zarco non è nuovo a queste cose e quello che è successo è chiarissimo: Zarco ha superato Morbi probabilmente nel rettilineo, poi non voleva farsi risuperare da Franco in staccata quindi, appositamente, è andato a frenargli d’avanti, solo che a 310 km/h penso che Franco non abbia potuto fare niente, e lo ha centrato fortissimo.”

Valentino Rossi auspica un intervento della direzione di gara

“Zarco gli ha tagliato la strada a posta, e gli ha frenato d’avanti e Franco non ha potuto far niente. Bisogna stare attenti.ci si può far male. La direzione di gare deve parlare con i piloti seriamente, fanno qualcosa di serio a Zar che già la settimana scorsa ha steso Espargarò”

” la pista è velocissimissima, per la maggior parte del tempo sei a 250km/h, il lay out quando c’è un tornantino così e tu lo devi fare a 60 km h arrivando da una staccata di 300 Km/h è pericoloso ma ce ne sono tanti di punti cosi, per me bisognerebbe che i piloti stessero attenti a non esagerare con gli altri, ad avere più rispetto”

Impostazioni privacy