Champions League | Barça-Bayern. Piquè: ” abbiamo toccato il fondo”

Il Bayern Monaco batte il Barcellona per 8-2 nella partita valevole per i quarti di Champions League. Gli spagnoli umiliati lasciano la strada per la semifinale a Muller e compagni. Piquè: ” abbiamo toccato il fondo “

Pique dopo la sconfitta contro il Bayern Monaco di 8-2
(Photo by LLUIS GENE/AFP via Getty Images)

E’ finita da poco la partita tra Barcellona e Bayern Monaco con un risultato che rimarrà nella storia.  8-2 per il Bayern Monaco. Sicuramente rimarrà impresso nella memoria di Messi e compagni che non credo abbiano mai subito una così cocente sconfitta, per di più in un palcoscenico, quello di un quarto di finale di Champions League, così prestigioso che non potrà non avere ripercussioni anche a livello dirigenziale, visto il momento storico che sta passando il club spagnolo.

A testimoniarlo le parole a caldo del difensore, e pilastro del Barcellona degli ultimi 10 anni, Piquè che ammette: “Non so se è la fine di un ciclo, so che abbiamo toccato il fondo, e dobbiamo fare un cambio sotto tutti gli aspetti, non solo i giocatori”

“Siamo arrivati ad un punto nel quale non stiamo facendo un cammino preciso, in campo si vede i risultati lo dimostrano, lo si vede da qualche anno indipendentemente dai giocatori,dagli allenatori….”

“si vede che in europa non competiamo non riusciamo a competere e anche nella Liga facciamo fatica, questa è la realtà, è dura e credo che siamo arrivati ad un punto in cui non c’è molto da fare e si è visto in campo. Credo che quella di oggi sia una prestazione inaccettabile per il Barcellona”.

Pique dopo la sconfitta contro il Bayern Monaco di 8-2
(Photo by LLUIS GENE/AFP via Getty Images)

L’intevista al termine della partita riportata da Sky sport a Piquet continua: “una partita orribile, e non ho parole ,solo vergogna,non riesco a spiegare, spero che succeda qualcosa, dobbiamo riflettere tutti, Il Club ha bisogno di cambiare, non parlo di allenatori o giocatori.”

“Il Club ha bisogno di un cambio strutturale, nessuno è imprescindibile, se devo andarmene io me ne vado, sono il primo ad andarmene se serve perchè abbiamo toccato il fondo, dobbiamo riguardare quello che è successo internamente per il bene del Barca, che è la cosa importante”

Quindi, dalle parole del campione spagnolo, è facile ipotizzare una vera e propria rivoluzione. Tanti giocatori partenti, anche nomi illustri, che hanno fatto la storia del club. Scontato il cambio di panchina e plausibile la richiesta di elezioni anticipate per un cambio ai vertici. Che ne penserà Messi?

Impostazioni privacy