Serie A | Ufficiale : Juric rinnova con il Verona. Intervista

Alla vigilia della partita valevole per la 35^ giornata di campionato di serie A, arriva l’ufficialità del rinnovo di Ivan Juric sulla panchina dell’ Hellas Verona.

Ivan Juric rinnova con il Verona
(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Si era parlato già dei giorni scorsi sulla proposta della società gialloblù di  rinnovo all’ambitissimo allenatore, ma quest’ultimo aveva rilasciato dichiarazioni sibilline a riguardo, ringraziando il presidente per la ” generosità ” e la fiducia dimostrata a lui ed a tutto il suo staff, senza di fatto sciogliere il nodo.

Oggi invece, poco prima della partita contro il Torino, società tra quelle che aveva lusingato Juric, il Verona ha ufficializzato, tramite un comunicato postato sui social del club,  l’accordo con il mister per la prossima stagione.

Juric rinnova con il Verona. il post facebook che lo dimostra
screenshot profilo ufficiale facebook dell’Hellas Verona

Non ci resta che aspettare la fine di Torino – Verona, al termine della quale ci saranno le prime dichiarazioni di Juric dopo il rinnovo.

L’intervista di Juric, allenatore del Verona, ai microfoni di Sky Sport

Intervistato da Sky, Juric risponde alle domande sul suo futuro, specialmente quelle che lo vedono legato al Verona fino al 2023, notizia di poche ore fa. “Sono stato bene quest’anno, sono stato felice ed ho pensato che fosse giusto continuare. Dal punto di vista tecnico rimarremo una squadra che lotterà per la salvezza, le mie perplessità erano un po’ sul budget per il mercato, vuoi sempre qualcosina in più. Ma l’importante è l’umiltà e giocare in modo diverso, non solo per il vertice (della classifica, ndr)”.

Ivan Juric dopo il pareggio di Torino
(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Gli viene chiesto poi se il Torino sarebbe stata un’opzione al Verona: “No, non mi sembra assolutamente giusto parlare degli altri”. “Non era meglio andar via dire grazie e arrivederci?” gli chiedono da Sky “Secondo me non ho fatto niente di particolare, sono stato anche egoista, sono stato bene, felice, ho fatto un bell’anno, magari non era una situazione economica ideale come da altre parti dove puoi prendere tanti giocatori, ma ci metteremo a lavorare cercando di sostituire quelli che perderemo e fare bene. Abbiamo firmato in tarda nottata, dopo un amaro! Non è stato un sacrificio, abbiamo fatto talmente bene quest’anno che siamo pari, voglio lavorare per il Verona”

Impostazioni privacy