Atalanta | Percassi: “Juventus squadra della ma…..”

Il patron dell’Atalanta, Antonio Percassi, commenta ironicamente i sorteggi della Champions League. Quella di domani, 11 luglio, con la Juve sarà per gli orobici un test importante non solo in ottica campionato, ma soprattutto per capire con quali ambizioni reali la squadra di Bergamo potrà affrontare le prossime sfide Champions.

Antonio Percassi,presidente Atalanta Juventus e Champions League
Antonio Percassi 

L’Atalanta è la più bella favola del panorama calcistico, italiano sicuramente e probabilmente anche europeo, visti gli ottimi risultati arrivati quest’anno nella competizione più affascinante e più ambita a livello di club, la Champions League.

I ragazzi del mister Gasperini oggi, con i sorteggi Uefa svolti a Nyon, hanno scoperto il loro possibile cammino di avvicinamento alla finale di Champions League. Sarà un percorso ricco di insidie e difficolta che la Dea affronterà sicuramente con l’entusiasmo di chi vuole superare i propri limiti e scrivere la storia di questo glorioso club, ma  sempre rimanendo umili.

POTREBBE INTERESSARTI  ANCHE: Champions League e Europa League: sorteggi quarti. Atalanta-Psg. Rischio Real per la Juve. Inter verso il Bayer

Sorteggi Champions, la reazione di Percassi dell’Atalanta

Lo dimostra la reazione del Presidente Percassi che, sollecitato dai giornalisti a fine sorteggio, ha ammesso innocentemente di aver programmato le vacanze in Agosto con la speranza di doverle posticipare per seguire la propria squadra impegnata nello svolgimento del torneo.

L’ex calciatore, ex dirigente sportivo e attuale presidente della holding Odissea srl (di cui fa parte anche la società calcistica Atalanta ) prosegue le sue dichiarazioni soffermandosi sul prossimo impegno in campionato (32° di campionato serie A ) che li vedrà impegnati nell’incontro di cartello contro la capolista Juventus, definita ” una squadra della mado…”. Per l’Atalanta, conclude Percassi, è una partita importante, non solo per i 3 punti in palio, ma anche come test in ottica della imminente ripresa della Champions League.