Italia Under 21, Barella: "Dispiaciuti, ora niente calcoli contro il Belgio"

Barella Arsenal
Le parole di Barella

L’Europeo Under 21 per l’Italia si è messo male. La sconfitta contro la Polonia rischia di complicare la qualificazione alle semifinali. Contro il Belgio, sabato pomeriggio, la vittoria è d’obbligo.
Ieri la squadra ha dominato la gara, ma non è riuscita a segnare e a pareggiare il gol di Bielik del primo tempo. Nicolò Barella, uno dei leader tecnici di questa squadra, ha parlato oggi in conferenza stampa in vista dell’ultima decisiva gara del girone.
>> Se vuoi rimanere aggiornato sul meglio delle notizie di Sport >> CLICCA QUI
SPOGLIATOIO – “Cosa ci siamo detti? Che sabato dobbiamo vincere. Non siamo più padroni del nostro destino, siamo dispiaciuti ma concentrati allo stesso tempo. Con il Belgio dovremo essere più uomini. giocare con più attributi. Abbiamo tutti lo stesso obiettivo”.
CALCOLI – “Bisogna pensare a vincere, e basta. Poi penseremo all’altra partita, ma siamo sicuri che la Spagna farà il proprio dovere. Possiamo passare da secondi, ma senza vincere contro il Belgio sarà tutto inutile”.
ANALOGIE – “Situazione simile a due anni fa? Alcuni di noi l’hanno vissuta e non volevano tornare in quella situazione. Ora, ripeto, non possiamo fare altro che vincere”.
TONALI – “Un gran giocatore, non serviva la partita di ieri per capirlo. Nel nostro centrocampo chiunque giochi fa bene, ci conosciamo da tempo e ci aiutiamo”.
POSSESSO PALLA – “Verso la fine del match ci siamo messi in campo per giocare palla a terra, ma non siamo stati brillanti. Abbiamo avuto tante occasioni, ma non le abbiamo sfruttate. Peccato, potevamo fare meglio”.
LEGGI ANCHE – Tonali, c’è l’offerta del PSG. Leonardo in pressing anche su Milinkovic-Savic

Impostazioni privacy