Home Formula 1 Formula 1, Vettel: “Ferrari da migliorare”. Hamilton: “Siamo vicini”

Formula 1, Vettel: “Ferrari da migliorare”. Hamilton: “Siamo vicini”

CONDIVIDI
Formula 1, Vettel: "Ferrari da migliorare". Hamilton: "Siamo vicini"
Formula 1, Vettel: “Ferrari da migliorare”. Hamilton: “Siamo vicini”

Formula 1, GP Cina 2019: le parole di Vettel, Leclerc, Hamilton e Bottas dopo le Prove Libere.

Prima giornata di Prove Libere di Formula 1 in Cina ormai andata in archivio. È subito lotta tra Mercedes e Ferrari, parecchio vicine a livello prestazionale sulla pista dello Shanghai International Circuit. Ma attenzione anche alla Red Bull, perché Max Verstappen ha siglato tempi interessanti nella simulazione gara.

Il best lap di questo primo giorno appartiene a Valtteri Bottas in 1’33″330. Il pilota finlandese si conferma forte in questo inizio di stagione. Queste le sue considerazioni a Sky Sport dopo la FP2: «Inizialmente, come accade sempre su questo tracciato, abbiamo avuto qualche difficoltà a trovare il giusto bilanciamento e a mantenerlo per tutto il giro. Ma ci abbiamo lavorato su, passo dopo passo e a fine giornata sembrava andare tutto meglio. Le Ferrari sembrano avere qualcosa in più sui rettilinei, dove hanno sempre guadagnato qualcosa su di noi. Ma, come abbiamo visto nella seconda sessione, siamo andati meglio nella maggior parte delle curve. Dobbiamo lavorare sui nostri punti deboli, però abbiamo i nostri pregi e alla fine tutto dipenderà dall’intero pacchetto».

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport >> CLICCA QUI

Lewis Hamilton quarto a oltre 7 decimi da Bottas, non è riuscito ad essere abbastanza veloce sul giro singolo ma il suo passo è buono. Ecco le sue considerazioni al termine della giornata di prove libere di Formula 1 in Cina: «È stata dura guidare oggi, le temperature sono basse rispetto al Bahrain ed è molto più difficile gestire le gomme. Ci stiamo lavorando, soprattutto per me che ho faticato moltissimo”. E su un confronto tra Mercedes e Ferrari dice: “Loro, come ci aspettavamo, restano più veloci nei rettilinei. Sotto questo aspetto siamo più indietro ma come si è visto oggi in pista la lotta è molto serrata. Le prime cinque monoposto sono molto vicine e mi aspetto che questo accadrà anche in qualifica».

Per Sebastian Vettel un incoraggiante secondo tempo a soli 27 millesimi da Bottas, segnale che la Ferrari è competitiva a Shanghai. Ma il quattro volte campione del mondo di Formula 1 pretende dei progressi sulla monoposto: «Tutto sommato sono contento, però sento anche che la macchina ha molto più potenziale di quello che ho espresso quindi non sono del tutto soddisfatto. Posso dare sicuramente di più mettendo tutto insieme domani, la giornata chiave per avere più feeling rispetto al venerdì. Mi aspettavo che le Mercedes qui fossero molto forti, quindi se riusciamo ad essere vicini a loro è un buon segno. Vedremo domani, possiamo migliorare la macchina e dovremo andare più veloci in curva».

Charles Leclerc in FP2 è stato fermato da un problema al sistema di raffreddamento della sua SF90. Una perdita di liquidi, nulla di preoccupante sembra. Certamente il giovane pilota monegasco avrebbe voluto girare di più, però rimane positivo per il weekend di Shanghai: «Sicuramente mi mancherà qualche dato per andare in gara, ma a parte questo nessun problema. Ho le stesse sensazioni che avevo prima che si verificasse il problema a Sakhir, anche se non sono completamente contento del bilanciamento della monoposto. C’è ancora del lavoro da fare, ma penso che siamo sulla strada giusta. Sappiamo cosa c’è da migliorare e spero di mettere tutto insieme per le qualifiche».

 

Matteo Bellan