Mondiale per club: il nuovo format stabilito dalla Fifa

Si giocherà ogni quattro anni e prenderà il posto dell’attuale Mondiale per club e della Confederations Cup a partire dal 2021

Grande novità in vista per quanto concerne il Mondiale per club. Infatti, nella giornata di domani a Miami, la Fifa è chiamata a decretare i nuovi criteri di questa manifestazione.

Con tutta probabilità, il nuovo torneo si disputerà dal 17 giugno al 4 luglio 2021, nello slot precedentemente riservato alla Confederations Cup. Per ovvie ragioni climatiche non si giocherà in Qatar (sede del Mondiale 2022).

Questo torneo inoltre elimina in maniera definitiva quello attuale che si gioca con cadenza annuale.

Per quanto concerne la formula del Mondiale per club, saranno ammesse 24 squadre: 8 europee (a fronte delle 12 previste inizialmente), 6 del Sudamerica, 3 a testa per la Concaf (nord-centroamerica), l’Asia e l’Africa e 1 per l’Oceania.

Le formazioni saranno divise in otto gironi da tre con i vincitori di ciascun girone che avanzeranno ai quarti di finale. Le squadre giocheranno da due a cinque partite per un massimo di 18 giorni.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport > > CLICCA QUI

Mondiale per club: polemiche da parte della Uefa e delle altre federazioni

Naturalmente non mancano le polemiche circa lo svolgimento da parte delle varie federazione, su tutte la Uefa. La nuova manifestazione andrebbe ad occupare l’anno libero tra l’Europeo 2020 e il Mondiale 2022, aggiungendosi di fatto nell’estate 2021 alle qualificazioni Mondiali. La concomitanza si andrebbe a creare anche con Coppa d’Africa e con la Concaf Gold Cup, che si dovrebbero giocare nel mese di luglio.

Da domani se ne saprà di più e si inizierà a lavorare per evitare disguidi e calendari fitti in una fase in cui la stagione calcistica volge al termine.

LEGGI ANCHE Champions League, da oggi caccia al biglietto per la finale di Madrid. Si va dai 70 ai 600 euro

Impostazioni privacy