Home Calcio Euro 2020, qualificazioni: Italia con Bosnia, Finlandia, Grecia, Armenia e Liechtenstein

Euro 2020, qualificazioni: Italia con Bosnia, Finlandia, Grecia, Armenia e Liechtenstein

CONDIVIDI
Mancini
Mancini
GRUPPO J
Italia
Bosnia
Finlandia
Grecia
Armenia
Liechtenstein

GRUPPO I
Belgio
Russia
Scozia
Cipro
Kazakistan
San Marino
GRUPPO H
Francia
Islanda
Turchia
Albania
Moldavia
Andorra
GRUPPO G
Polonia
Austria
Israele
Slovenia
Macedonia
Estonia
GRUPPO F
Spagna
Svezia
Norvegia
Romania
Isole Faroe
Malta
GRUPPO E
Croazia
Galles
Slovacchia
Ungheria
Azerbaigian
GRUPPO D
Svizzera
Danimarca
Rep. Irlanda
Georgia
Gibilterra
GRUPPO C
Olanda
Germania
Irlanda del Nord
Estonia
Bielorussia
GRUPPO B
Portogallo
Ucraina
Serbia
Lituania
Lussemburgo
GRUPPO A
Inghilterra
Repubbica Ceca
Bulgaria
Montenegro
Kosovo
Ai microfoni di Rai Sport parla il presidente della Federcalcio Gravina: “Speriamo che la partita inaugurale a Roma sia di buon auspicio per l’Italia. Probabilmente ci candideremo per ospitare gli Europei del 2024”.
Europei del 2020, attesa per i sorteggi. Per l’Italia da evitare Germania, Serbia e Svezia. DIRETTA PRE 12:00
A Dublino, presente anche il Ct Mancini, la Nazionale conoscerà le avversarie sulla strada verso la competizione continentale
Malgrado sia testa di serie in seguito al secondo posto nel girone di Nations League, la nostra Nazionale deve evitare diverse squadre che possono essere pericolose.
In seconda fascia per esempio Bosnia e Danimarca sono nazionali certamente di buon livello, come la Svezia che ha escluso gli azzurri dai Mondiali dello scorso anno.
Le insidie per l’Italia possono arrivare anche dalla terza fascia. Nei gruppi passano le prime due, per il momento senza playoff e ripescaggi.
Un gruppo con Austria, Israele, Lituania, Gibilterra e San Marino sarebbe auspicabile. Mentre Germania, Turchia (o Serbia), Ungheria (o Grecia), Kosovo e Lettonia compongono quello da far paura.
Con tutta probabilità l’Italia finirà in uno dei cinque gruppi da 6 squadre: infatti i cinque gruppi da 5 nazionali sono prenotati da Portogallo, Svizzera, Inghilterra e Olanda, finaliste di Nations League, e ne resta soltanto uno disponibile. Si qualificano alla fase finale le prime 2 di ogni gruppo (20 in totale).
Alla fase finale partecipano però 24 squadre: gli ultimi 4 posti saranno assegnati via Nations League.
Sarà il primo torneo itinerante, come voluto dall’ex presidente della Uefa Michel Platini. Abbraccerà 12 città, a Roma la gara inaugurale.