CALCIO. RAIOLA contro tutti

Il famoso agente di Ibrahimovic attacca Fifa e Uefa…

(getty images)

Mino Raiola in un’intervista al quotidiano svedese “Sport-Expressen” parte prima polemizzando sull’assegnazione del Pallone d’Oro dicendo che sarebbe “importante solo se lo vincesse Ibrahimovic. Avrebbe dovuto vincerlo gia’ da diversi anni ma si tratta di un premio politico e corrotto“. Poi attacca Fifa e Uefa, definendole “tutt’altro che trasparenti e che per certi versi potrebbero essere paragonate a organizzazioni mafiose“. Blatter viene descritto come un “dittatore demente”, mentre per Platini: “il fair-play finanziario dimostra che e’ un incompetente. Per Uefa e Fifa gli sceicchi del Qatar non possono sponsorizzare il Psg e allora come la mettiamo con gli sponsor della Champions? Critica il Psg e gli ingaggi ma sono soldi che poi finiscono alla Uefa. Fossi io il presidente della Uefa pubblicherei il bilancio per mostrare dove vanno a finire i soldi e tutte le decisioni andrebbero prese a maggioranza ma non c’e’ nulla di tutto questo“.

Impostazioni privacy