Berrettini, senza pace, si sfoga: “E’ dura da accettare”

Il tennista romano è tornato in campo dopo quasi due mesi nell’Atp 250 di Stoccarda, ma è arrivata una netta sconfitta contro l’amico Sonego

Matteo Berrettini sfogo social post Stoccarda
Matteo Berrettini (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

E’ tornato ma non è lui. E chissà quanto ancora bisognerà attendere per vederlo nuovamente competitivo. Matteo Berrettini, fuori dai campi da quasi due mesi per l’infortunio ai muscoli addominali patito a Montecarlo, è rientrato in campo a Stoccarda, sull’erba, per cercare di preparare al meglio il torneo da lui più amato e atteso: Wimbledon. Purtroppo il suo ritorno è andato come peggio non si poteva.

Berrettini si sfoga su Instagram: “Giornata dura, difficile da accettare”

Berrettini sfogo Instagram post Stoccarda
Matteo Berrettini (Foto Instagram)

L’amico Lorenzo Sonego ha letteralmente dominato, vincendo 2-0 con un netto 6-1 6-2. Continua quindi il 2023 per ora da dimenticare per il romano che dopo essere uscito al primo turno dell’Australian Open ha dovuto osservare alcune settimane di stop. Anche sul cemento non si è tolto grandi soddisfazioni sia a Indian Wells che a Miami e poi è arrivato il nuovo infortunio a Montecarlo che gli ha compromesso tutta la stagione sulla terra. L’erba è la sua superficie preferita, ma per essere competitivo deve assolutamente trovare la miglior condizione, che ad ora è molto lontana. E questo Berrettini lo sa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bertolucci non spegne le polemiche: “Ma lo pensavate veramente?”

Il classe 1996 si è sfogato su Instagram dopo il match: ”

“Innanzitutto, complimenti a Sonego per la vittoria di ieri, sei una persona speciale e meriti il meglio. Ieri è stata una giornata dura. Nonostante mi sentissi in forma e pronto per la partita, è stato abbastanza chiaro che non lo fossi. Ho lavorato tantissimo per recuperare dal mio ultimo infortunio e non avere un ritorno da sogno come quello dell’anno scorso è difficile da accettare, ma bisogna essere realisti e sapere che per raggiungere il mio miglior livello avrò bisogno di tempo e partite. Sono già focalizzato per essere pronto per il torneo del Queen’s. Grazie mille per tutto il sostegno e i messaggi di incoraggiamento che ho ricevuto. Siete speciali” .