Berrettini esce in lacrime, le parole di Sonego sono struggenti

Il tennista romano è tornato in campo sull’erba di Stoccarda dopo quasi due mesi di stop per l’infortunio patito a Montecarlo

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini (foto instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

E’ tornato ma non è lui. E chissà quanto ancora bisognerà attendere per vederlo nuovamente competitivo. Matteo Berrettini, fuori dai campi da quasi due mesi per l’infortunio ai muscoli addominali patito a Montecarlo, è rientrato in campo a Stoccarda, sull’erba, per cercare di preparare al meglio il torneo da lui più amato e atteso: Wimbledon. Purtroppo il suo ritorno è andato come peggio non si poteva.

Berrettini perde nettamente da Sonego e lascia in lacrime, le parole dell’amico sono struggenti

Il classe 1996 si trovava di fronte l’amico Lorenzo Sonego nel primo turno del torneo tedesco. E non c’è praticamente stata partita: 6-1 6-2 per il torinese che dimostra di essere in un ottimo momento di forma dopo l’ottimo Roland Garros terminato agli ottavi di finale dopo un match combattuto contro Karen Khachanov. Berrettini invece è ben lontano dai giorni migliori e questo lo sa bene anche lui. L’immagine di lui che lascia il campo affranto, in lacrime, è lo specchio del momento che sta vivendo il finalista di Wimbledon 2021. Ci vorrà del tempo, ovviamente, e nessuno sa quanto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il Roland Garros stravolge il ranking: c’è un nuovo numero 1

Proprio per questo Sonego non può festeggiare a pieno la sua vittoria: “Non è facile giocare contro il proprio migliore amico – ha commentato – soprattutto non lo è se lo vedi così in difficoltà. Ho giocato il mio miglior tennis ma non sono felice. Gli auguro il meglio nel prossimo torneo”.