Formula 1, terremoto in Red Bull. Sergio Perez nel mirino: “Ha vinto ma..”

Guai in squadra per la Red Bull, sminuita l’ultima vittoria di Perez da Verstappen, si accendono gli animi in scuderia

Lite Verstappen Perez
Litigio Verstappen-Perez fine gara (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Anche nella seconda uscita del mondiale 2023 di Formula1 la Red Bull si è adagiata sugli allori trovando comunque la doppietta sul podio, questa volta l’unica differenza è stata che sul gradino più alto si è adagiato Sergio Perez e non Max Verstappen così come è stato nella prima gara. Un risultato viziato dai problemi in qualifica dell’Olanda, questo è certo, ma che comunque non va sminuito, a differenza di quanto invece è stato fatto con dichiarazioni scottanti che potrebbero avere conseguenze interne non poco rilevanti.

Papà Verstappen sminuisce Perez “Ha vinto ma non succederà spesso!”

Lite Verstappen perez
Verstappen e Perez (Foto Instagram)

Quinto successo in carriera quello arrivato in Arabia Saudita per il pilota messicano Sergio Perez, a festeggiare con lui sul tracciato di Jeddah c’è stato anche Jos Verstappen, padre del suo compagno di squadra che, dopo i blandi complimenti, non ha perso occasione per lanciare una frecciatina non da poco al suo indirizzo.

La dichiarazione è avvenuta per la TV olandese ed ha lasciato davvero tutti sbalorditi, “Sembra che la RB19 sarà dominante anche quest’anno, è un’ottima macchina, abbiamo visto tutti con che facilità è arrivata la doppietta anche in Arabia Saudita. Tutti vogliamo vincere ma qui non era nei piani di Max, sarebbe stato troppo difficile ma credo che Perez non avrà spesso possibilità come questa, lo sà anche lui e per questo oggi ha spinto al massimo!“.

Senza mezzi termini, quindi, Jos Verstappen ha espresso la sua opinione piazzando il figlio parecchi gradini più in alto, a parità di macchina, rispetto al suo compagno. Ovviamente l’impressione è condivisa da moltissimi tifosi e addetti ai lavori, tuttavia esprimerla pubblicamente in questo modo è stato un colpo basse che difficilmente Perez digerirà in fretta. Adesso ci si aspetta che il messicano continui a dare il tutto per tutto per sorpassare ancora il compagno di squadra in un mondiale che, almeno per ora, li vede ancora alla pari.