Napoli, la procura indaga sulla trattativa Osimhen: cosa rischiano gli azzurri

Napoli, la procura indaga sulla trattativa Osimhen: fatti da accertare in riferimento ad alcune manovre a lungo nel mirino degli addetti ai lavori. 

Aurelio De Laurentiis caso Osimhen
Aurelio De Laurentiis (screen Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Dopo la penalizzazione inflitta alla Juventus, ora il calcio italiano rischia di perdere ulteriormente la propria credibilità con un nuovo scandalo 16 anni dopo Calciopoli. Se in quel frangente la Juventus era stata condannata per aver abusato del potere di alcuni dirigenti per manovrare e indirizzare i risultati sportivi, ora la questione si fa altrettanto affannosa tra plusvalenze e possibile falso in bilancio, altre questioni che la procura ha preso in esame da tempo e che sta cercando di far luce per individuare qualsiasi tipo di cattiva condotta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> CR7, arrivano già le prime critiche: “Neanche in Arabia…”

Napoli, la procura indaga sulla trattativa Osimhen: lo scenario

Aurelio De Laurentiis caso Osimhen
Aurelio De Laurentiis (screen Instagram)

E nel mirino continua ad essere la trattativa che ha portato Osimhen al Napoli. La procura campana indaga da mesi e non è da escludere che si possa andare incontro al reato di false comunicazioni in bilancio. Lo rivela ‘Sportmediaset’, secondo cui si dovrà attendere almeno altri 6 mesi prima che la procura della Figc possa impossessarsi di tutte le carte. Tuttavia, nel mese di maggio la Corte d’Appello federale si era già espressa con l’assoluzione della società, ma se nuove prove potrebbero riaprire il processo, le cose potrebbero andare diversamente, esattamente com’è accaduto alla Juventus nei giorni scorsi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Di Canio pesantissimo su Zaniolo: le frasi fanno discutere

L’affare Osimhen era stato concluso con l’inserimento di altri 4 profili: si tratta di Karnezis, Liguori, Palmieri e Manzi per un totale di oltre 21 milioni di euro. Se le documentazioni dovessero portare al reato di false comunicazioni in bilancio e la dichiarazione fraudolenta, le cose per il Napoli potrebbero mettersi davvero male.