Antonio Conte senza freni, rivelazione shock riguardo Inter e Juventus

Continuano ad arrivare le frecciatine roventi di Antonio Conte sulle sue due ex squadre, questa volta la dichiarazione fa infuriare le società

Conte Tottenham
Antonio Conte (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Non è un momento d’oro quello del suo Tottenham che attualmente è fuori dalla Champions League ed ha rimediato in campionato 3 sconfitte nelle ultime 4 uscite tra cui una pesantissima inflitta dal Manchester City. Proprio nell’intervista post gara in cui tutti si aspettavano di trovare un arrabbiatissimo Antonio Conte, sono arrivate invece le stoccate alla Serie A, in particolare alle sue due ex squadre, forse con l’intenzione di distogliere l’attenzione?

Antonio Conte al vetriolo in conferenza “Sarei preoccupato se fossi all’Inter o alla Juve!”

Antonio Conte Ritorno Juventus
Antonio Conte (Photo by FRIEDEMANN VOGEL/POOL/AFP via Getty Images)

 POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Fantacalcio, infortunio Immobile: ecco quando rientra

Ci si aspettava un post partita diverso, soprattutto perché nella sfida di Premier League tra Tottenham e Manchester City la squadra di Antonio Conte aveva trovato un doppio vantaggio nel primo tempo che comunque non è valso la vittoria. Secondo tempo strepitoso degli uomini di guardiola che ribaltano anche grazie ad uno straordinario Mahrez per far registrare alla fine un sonoro 4-2.

Il risultato non ha toccato Antonio Conte che, forse bluffando come il più abile dei giocatori di poker, ha nascosto la sua frustrazione rispondendo alla domanda del giornalista sul suo stato d’animo con un’altra stoccata alla serie A. “Sarei frustrato se fossi all’Inter o alla Juve!” Queste le parole del tecnico degli Spurs.

 POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Calciomercato, Roma pronta a cedere il suo pupillo: Juve alla porta

Parole davvero inaspettate ma che sottolineano ancora l’astio che l’allenatore porta nei confronti delle sue due ex squadre dalle quali è scappato sempre con la vittoria in tasca. Ad ogni modo dovrà star ben attento a guardare in casa proprio, si perché i risultati non convincono, soprattutto dopo quando speso su sua richiesta dalla società inglese e, un eventuale mancata partecipazione alla Champions League difficilmente verrebbe perdonata.