Marc Marquez, l’ultima novità è strabiliante: tremano gli avversari

Ritorno in pista con il “botto” per Marc Marquez, incredibile quello che è riuscito a fare lo spagnolo ad Aragon

Marc Marquez foto Instagram
Marc Marquez foto Instagram

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Sta iniziando il conto alla rovescia per il via della nuova stagione di MotoGP, dopo anni di calo degli ascolti, in questo mondiale sembrano esserci tutti i presupposti per la rinascita della competizione ed uno dei tasselli fondamentali sarà sicuramente la presenza al top della forma di Marc Marquez. Lo spagnolo ha dimostrato in ogni intervista di essere tornato per portare a casa almeno ancora un mondiale ma nessuno avrebbe immaginato che alle parole corrispondesse già fatti di tale spessore, ad Aragon é arrivato l’esordio in pista del 2023 e quanto mostrato fa già sognare i fans.

Marc e Alex Marquez insieme ad Aragon, prestazione da brividi per il pilota della Honda

Marc-e-Alex-Marquez (
Marc-e-Alex-Marquez (

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>MotoGP, scossone Marc Marquez: duro colpo per i fans

Aveva fatto capire a tutti di essere tornato ma anche che il suo braccio non sarebbe mai più stato quello di prima. Probabilmente però stava solo mettendo le mani avanti il pilota della Honda Marc Marquez perché, almeno da quanto visto, il recupero sembra eccellente e fa davvero ben sperare tutti i suoi fans.

Anche la Honda sta lavorando sodo ed il primo investimento sembra essere la firma del nuovo direttore tecnico Kawauchi, arrivato direttamente da Suzuki dove ha svolto un ottimo lavoro dal 2015 ad oggi. Mancherà solo di vedere quali saranno le nuove modifiche apportate al prototipo ed anche per scoprire questo ormai manca pochissimo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>MotoGP, scossone Marc Marquez: duro colpo per i fans

Il vero test sarà infatti vedere come la nuova moto Honda si adatterà alla guida del pilota e viceversa, questo se vogliamo è stato uno dei punti deboli maggiori della casa giapponese e sul quale Marquez aveva chiesto di lavorare cosi come ha fatto anche il collaudatore Stefan Bradl. Bisognerà solo tenere a freno l’entusiasmo e aspettare poco più di un mese per capire la realtà delle cose, tuttavia dalle prima. Anticipazione è sembrato di capire che ci sarà un avversario in più da battere per Bagnaia e Quartararo in questo mondiale 2023.