F1, Verstappen sulla Ferrari: la rivelazione scuote il paddock

Max Verstappen mette le mani avanti e fa impazzire i tifosi della Ferrari, pronostico entusiasmante fatto dall’olandese

Verstappen preoccupazioni futuro
Max Verstappen (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Non sembra sentirsi in grado di dormire sugli allori Max Verstappen che nonostante i due mondiali consecutivi portati a casa, di cui l’ultimo in pieno dominio, si è rivelato alquanto preoccupato per il prossimo 2023. La lunga scia di Red Bull potrebbe venire presto interrotta e secondo l’olandese saranno due gli avversari da battere, un pronostico avvincente che farebbe davvero impazzire i tifosi della Formula1 qualora venisse rispettato.

Verstappen preoccupato, “Il prossimo anno al vertice con Ferrari e Mercedes”

Red Bull preoccupazioni Verstappen
Verstappen (Foto ANSA)

Non bastano i 15 gran premi vinti su 22 nella passata stagione per far sentire al sicuro il pilota di punta della Red Bull. A quanto pare le indiscrezioni sulle migliorie di Ferrari e Mercedes hanno fatto breccia anche nella testa di Verstappen che sul futuro non sembra avere più così tante certezze.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Rivoluzione in Formula 1: pesante licenziamento, cambia tutto

Che sia un tentativo di mettere le mani avanti oppure la verità lo scopriremo a breve, in due mesi verranno scoperte le prime carte ma Nel prossimo anno saremo tutti più vicini, ci sarà la Ferrari e sicuramente la Mercedes in lotta per il titolo, queste le parole del campione che fanno accendere la tifoseria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, scoppia un nuovo caso: polverone di polemiche, lite furibonda

La speranza infatti è proprio che Verstappen abbia azzeccato il pronostico e che il mondiale 2023 sia meno scontato di quello passato. Manca ormai poco ma ogni indiscrezione contribuisce a far accendere la curiosità e l’impressione è sempre di più che il prossimo mondiale di Formula1 possa essere uno dei più belli degli ultimi anni.