Frederic Vasseur stravolge la Ferrari, ecco cosa ha fatto nel primo giorno a Maranello

Personalità prorompente subito in vista quella di Frederic Vasseur, operativo da un solo giorno ha già stravolto tutto!

Frederic Vasseur
Frederic Vasseur

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Fred Vasseur” entrerà a far parte della Scuderia Ferrari il 9 gennaio come , così recita il comunicato ufficiale con cui la Casa di Maranello ha annunciato l’arrivo del manager transalpino alla guida del Cavallino Rampante dal 2023, dopo le dimissioni presentate da Mattia Binotto, il quale non percepiva più la fiducia del presidente John Elkann e dell’amministratore delegato Benedetto Vigna. Primo giorno di lavoro che si è fatto subito pesante, tante le decisioni sul piatto che attendono il suo responso, ecco le prime novità.

Vasseur subito al lavoro, Scelta del Direttore tecnico e diatriba con la Fia in atto, passaggio complicato per l’ex Sauber

Formula 1 rivelazione shock Binotto
Ferrari (Foto da Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, batosta Ferrari: mazzata incredibile, sorpresa generale

Inizia oggi ufficialmente l’avventura di Vasseur in Ferrari, anche se l’ex numero uno del muretto Alfa Romeo ha già trascorso alcuni giorni a Maranello alla fine del 2022, giorni importanti per iniziare a conoscere la Gestione Sportiva durante i quali Vasseur ha avuto modo di parlare con i piloti Charles Leclerc e Carlos Sainz, entrambi dotati di contratto con la Ferrari valido fino al 2024.

Non sono attese rivoluzioni sostanziali nell’organigramma tecnico da parte di Vasseur, l’unico ruolo attualmente vacante all’interno della Scuderia è quello di direttore tecnico, e nelle ultime settimane sembrano essere in calo le quotazioni di un ritorno di Simone Resta, con Enrico Cardile (attuale responsabile dell’area telaio) in pole per ricoprire la mansione.

In atto, tuttavia, c’è ancora la questione importante sulla quale la Ferrari non sembra decisa a fare dietrofront, ovvero l’entrata tra i fornitori di motori di Red Bull Powertrain che, secondo l’attuale regolamento, garantirebbe alla casa austriaca investimenti maggiorati di 25 milioni di euro e molte ore di test in più, con il risultato ovvio di aumentare ancora il gap con le rosse.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, nuovi guai per la Ferrari: la notizia devasta i tifosi

Questione spinosa in cui dovrà affondare presto le mani anche Vasseur, in un momento già concitato e con il mondiale che avrà inizio fra meno di due mesi. Staremo a vedere come reagirà alla pressione, nella speranza che questa volta la poltrona da Team Principal resti occupata per un periodo più lungo in quel di Ferrari.