MotoGP, Marc Marquez nella bufera: rivelazioni devastanti

Accusa pubblica di Jorge Martinez nei confronti di Marc Marquez, futuro sempre più in bilico per il pilota spagnolo

Marquez condizioni fisiche
Marc Marquez (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Dopo le tante operazioni, di cui l’ultima atta a ripristinare completamente la mobilità della spalla, Marc Marquez sembra essere tornato in pista con la voglia di sempre di competere ed anche con tutte le carte in regola per farlo. Non proprio tutte anzi, visto che adesso è la moto a non soddisfare il campione che già in diverse uscite pubbliche ha fatto sentire la sua voce alla sua attuale scuderia. Questa volta però è Jorge Martinez a difendere la Honda addossando al pilota spagnolo tante delle colpe per le condizioni non perfette del suo attuale mezzo.

Jorge Maritnez: “Marquez sa andare veloce ma non è un ottimo sviluppatore!”

Rientro Marc Marquez
Marc Marquez in moto (Foto di M.Lazzari per Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Marc Marquez non ne può più, minaccia diretta al suo team, tifosi senza parole

La questione, delicatissima, è stata tirata fuori da Jorge Martinez per la serie TV ‘Cuarto Tiemlos’ ed apre ad una chiave di lettura molto diversa rispetto a quella proposta proprio da Marc Maraquez nelle ultime settimane. Non sarebbe infatti tutta colpa della Honda se la moto non gira come dovrebbe ma anche dello stesso pilota che, a detta di Martinez, sarebbe ben poco capace di sviluppare al meglio il mezzo.

Queste le parole dell’ex pilota: “Sono stupito che non appena tornato dall’infortunio Marquez sia tornato a prendersi tanti rischi soprattutto perché ormai non è più giovanissimo, lui comunque è sempre riuscito ad andare veloce con quello che aveva a disposizione, migliorare una moto non è nelle sue corde, dovrà farlo la Honda trovando un collaudatore di livello altrimenti Marc non potrà fare miracoli!”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Marc Marquez alieno, quello che ha fatto non ha spiegazione, Honda senza parole

Un attacco quindi non troppo velato anche nei confronti di Stefan Bradl, attuale collaudatore per Honda che, secondo Martinez, non sarebbe in grado di sviluppare il mezzo come necessario. A poco più di un mese dall’esordio 2023 sembra però che sia ormai tardi per operare cambiamenti del genere, staremo a vedere cosa succederà ma tutto lascia ancora pensare ad un divorzio tra la Honda e Marc Marquez che giorno dopo giorno e rumors dopo rumors si fa sempre più probabile.