Clamoroso Eto’o, calci in viso ad un reporter, questa volta è imperdonabile – VIDEO

Difficile credere a quello che è successo, soprattutto perché Samuel Eto’o attualmente dovrebbe essere l’esempio del calcio Camerunense

Samuel Eto'o aggressione reporter
Samuel Eto’o (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

L’ex attaccante di Inter e Barcellona è uno dei senatori del mondo del pallone nonché ambasciatore per la sua nazione in terra Qatariota, soprattutto per il ruolo importante da presidente della Federcalcio camerunense che ricopre in questo momento. Proprio per questi motivi la vicenda di cui si è reso suo malgrado protagonista è difficile da spiegare e soprattutto da giustificare, la risonanza ancor più ampia data dal palcoscenico dei Mondiali rischia di costargli la carriera.

Samuel Eto’o insegue e aggredisce un reporter fuori lo stadio, ripreso da alcuni passanti adesso è nei guai

Una storia davvero difficile da credere quella avvenuta fuori dallo stadio 974 in Qatar e di cui si è reso tristemente protagonista uno dei giocatori più amati nella storia del calcio e soprattutto nella nostra Serie A, questa volta sarà difficile da perdonare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> De Laurentis Gongola e affonda la Juventus, “E’ calcio malato, lo stato prenda provvedimenti!”

Non è chiaro cosa abbia detto il reporter al camerunense, quello che si evince dal video tuttavia è che, dopo le prime risposte verbali animate da parte di Eto’o è scattato un vero e proprio inseguimento con l’ex Inter che si è scagliato con violenza sullo youtuber argentino prendendolo a calci e colpendolo da come sembra in volto, un comportamento difficile da giustificare che getta non poco fango sulla sua figura.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Roma, altro scippo frontale dall’Inter, Mourinho furioso

Probabilmente verranno presi provvedimenti severi, aggravati dal suo ruolo da presidente della Federcalcio camerunense che gli implicherebbe di dare il miglior esempio possibile, una brutta parentesi che non avremmo voluto commentare e che inevitabilmente resterà come una macchia indelebile sulla sua, fin ora indiscussa, carriera.