Milinkovic-Savic alla Juventus, accordo già preso per Giugno 2023, arrivano le conferme

Milinkovic-Savic sarà un nuovo calciatore della Juventus già da Giugno 2023, un anno prima della scadenza, ecco i dettagli

Savic Juventus accordo
Claudio Lotito (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Un momento d’oro in casa Lazio per i risultati ottenuti in questo inizio di campionato, la pausa anticipata di un mese a causa del Mondiale ha decretato un inaspettato piazzamento in zona Champions per i biancocelesti che però potrebbero avere i loro motivi per smettere di esultare. Gennaio 2023 probabilmente si aprirà con la cessione di Luis Alberto che ormai non sembra riuscire più a continuare la convivenza con Maurizio Sarri, a tener però ancor di più sulle spine tutti è l’avvicinarsi pericoloso della scadenza di contratto per Milinkovic-Savic, altra colonna portante della squadra che però è da tempo più lontana che mai da Roma.

Alfredo Pedullà lancia la bomba, accordo trovato per 6 milioni di euro più bonus tra Savic e la Juventus

Savic Juventus accordo
Sergej Milinkovic-Savic (Instagram – sergej___21)

Come riportato dal famoso esperto di calciomercato Alfredo Pedullà, l’accordo tra Milinkovic-Savic e la Juventus sarebbe stato trovato dopo diversi incontri avvenuti tra l’agente del giocatore e la società bianconera, 6 milioni di euro a stagione più bonus sarebbe la cifra stabilita per l’ingaggio.

Potrebbe interessarti anche >>> “Non ho la forza di..” Kvaratskhelia, ammissione da brividi: sorpresa generale

La buona notizia per la Lazio è che Savic sarebbe pronto a rinnovare il suo contratto per non mettere alle strette la società ma esclusivamente inserendo una clausola da circa 40 milioni di euro o solo di poco superiore, Lotito invece spinge per un rinnovo con clausola da 100 milioni che invece non verrà accettato dal giocatore.

Potrebbe interessarti anche >>> Rottura Lazio Luis Alberto, via a gennaio: occasione in Serie A

L’altra notizia è che la Juventus, ovviamente, non è intenzionata a spendere 100 milioni per il giocatore, soprattutto vista la scadenza breve del suo contratto e l’intesa già raggiunta. Dovrà quindi cedere al braccio di ferro ed accontentarsi di circa la metà rispetto a quanto richiesto il presidente biancoceleste, oppure rischiare, ancora una volta, di restare con un pugno di mosche in mano qualora a quel punto Savic decidesse di attendere la scadenza e volare via a parametro zero.